Cronaca
Trending

Campania zona rossa, De Luca: “Siamo nelle mani del Padreterno”

Nuova diretta di De Luca sull'emergenza coronavirus in Campania: ecco cosa ha detto sulla zona rossa

Vincenzo De Luca parla dell’emergenza Coronavirus in Campania. Come ogni venerdì, il governatore della Regione Campania ha fatto il punto sulla situazione dell’epidemia nel territorio campano. La diretta di oggi, 27 novembre 2020. Ecco che cosa ha detto sulla zona rossa.

Campania, cosa ha detto De Luca sulla zona rossa

“Le zone sono una buffonata . E – ribadisce De Luca nella diretta – gli ispettori che vennero a Napoli furono una cialtronata. Ad oggi non abbiamo ricevuto alcuna copia della relazione di questi ispettori. È servita solo a chi era impegnata ad una aggressione alla Campania.

Credo di aver verificato che al di là dei negozi di abbigliamento, pelletteria e quant’altro, è tutto aperto e i livello dei controlli è praticamente uguale a zero. Parlare in queste condizioni di zona rossa fa indignare. Siamo nelle mani del Padreterno e quindi della Regione Campania”.

Sul numero dei tamponi

“Abbiamo chiesto ripetutamente – ha detto –  al ministero della Salute di sapere il numero dei tamponi. La Regione Campania comunica il numero vero di tamponi siamo sotto i 25mila al giorno, questo fa aumentare il numero dei positivi.

Ci sono Regioni  che comunicano un numero altissimo di tamponi non molecolari per far abbassare il numero di positivi.

Non abbiamo avuto dal ministero nessuna risposta certa, mi pare scandaloso, sia portato tutto alla luce del sole”, ha aggiunto.


Leggi anche:

Articoli correlati

Back to top button