Festival di Cannes 2020: Spike Lee è il primo presidente afroamericano della storia

Spike Lee cannes 2020

Spike Lee sarà presidente della giuria a Cannes 2020: è il primo afroamericano della storia del festival a ricoprire questo prestigioso ruolo

Spike Lee sarà presidente della giuria a Cannes 2020: è il primo afroamericano della storia del festival. “Sono onorato di essere la prima persona nella diaspora africana negli Stati Uniti ad assumere questa funzione”, ha dichiarato il regista di Malcom X e BlacKkKlassman.

Festival di Cannes 2020: Spike Lee sarà il primo presidente afroamericano

Spike Lee è stato scelto come presidente della giuria del la 73esima edizione del Festival del cinema di Cannes, in programma dal 12 al 23 maggio 2020. E’ il primo uomo di colore a occupare il prestigioso ruolo, che lo scorso anno fu del cineasta messicano Alejandro Iñarritu.

“Sono onorato di essere la prima persona nella diaspora africana negli Stati Uniti ad assumere questa funzione”, “Quando sono stato chiamato, non potevo crederci, ero felice, sorpreso e orgoglioso allo stesso tempo”, ha dichiarato il regista americano 62enne, che nei suoi film ha trattato anche tematiche politiche e sociali come il razzismo e la violenza.

Spike Lee e il ritorno sul grande schermo

Nel 2018, dopo un’assenza di 22 anni, Spike Lee ha fatto ritorno in concorso con l’acclamato “BlacKkKlansman, premiato col Gran Prix della Giuria. Il Presidente di Cannes Pierre Lescure e il direttore artistico Thierry Frémaux hanno celebrato la scelta, dichiarando: “La prospettiva di Spike Lee ha più valore che mai.

Cannes è dimora naturale e cassa di risonanza globale per coloro che risvegliano le menti e danno uno scossone ai pregiudizi. La personalità fulminante di Spike Lee scuoterà gli animi. Che tipo di Presidente sarà? Lo scoprirete a Cannes!”.

TAG