CronacaEconomia

Il canone Rai esce dalla bolletta elettrica: “Onere improprio”

Il canone Rai non si pagherà più in bolletta: la novità. Un impegno preso dal governo Draghi nel Pnrr con Bruxelles

Il canone Rai non sarà più pagato nella bolletta. Nell’agenda del Governo infatti c’è la possibilità di togliere dalla bolletta dell’elettricità il canone Rai. Un impegno preso nel Pnrr con Bruxelles che prevede di tagliare dai conti dell’energia gli oneri impropri.

Canone Rai pagato in bolletta, dietrofront del Governo

Come riportato dall’edizione odierna de Il Messaggero, nel contratto inoltrato a Bruxelles e che costituisce il pilastro su cui si reggono i 200 e passa miliardi di prestiti e sovvenzioni che l’Italia riceverà nei prossimi anni, è stato messo nero su bianco la cancellazione dell’obbligo per i venditori di elettricità di “raccogliere tramite le bollette somme che non sono direttamente correlate con l’energia”.

Quanto costa il canone Rai

Il canone della Rai, che pesa 9 euro al mese per 10 mesi sui conti dell’elettricità, è forse l’esempio più calzante. La misura introdotta dal governo guidato da Matteo Renzi, ha permesso di sconfiggere l’evasione che storicamente ha afflitto il canone della televisione pubblica, eppure lo ha fatto al prezzo di far apparire più care le bollette dell’energia.

Articoli correlati

Back to top button