Cronaca

Caro carburanti, i benzinai congelano lo sciopero

I benzinai hanno deciso di "congelare" lo sciopero fissato per il 25 e 26 gennaio dopo un incontro con il Governo a Palazzo Chigi

I benzinai hanno deciso di “congelare” lo sciopero fissato per il 25 e 26 gennaio dopo un incontro con il Governo a Palazzo Chigi che viene definito come “proficuo”. A breve ci sarà un nuovo incontro tecnico con il Governo che affronterà tutti i temi emergenziali del settore.

Carburanti, i benzinai congelano lo sciopero

“Lo sciopero è congelato. Siamo in attesa di capire quando il Governo ci convocherà. Hanno promesso nei prossimi giorni”, spiega al termine dell’incontro il presidente della Figisc, Bruno Bearzi al termine della riunione alla quale hanno partecipato il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Alfredo Mantovano, i ministri dell’Economia, Giancarlo Giorgetti e delle Imprese, Aldolfo Urso.

“L’incontro con il Governo – spiega il presidente di Faib Confesercenti, Giuseppe Sperduto – è stato proficuo. Il Governo ha ascoltato le esigenze della categoria e siamo nella condizione di sentirci abbastanza soddisfatti. E’ stabilito a breve un nuovo incontro per far partire il tavolo tecnico ed emergenziale di settore che chiediamo da tempo”.

Il Governo, rileva Bearzi, “ha messo sul tavolo il fatto che la bozza del decreto trasparenza sui prezzi che girava non è definitiva. Ci riserviamo di valutare. I rapporti con il Governo si sono tranquillizzati e abbiamo preso atto entrambi che ci sono state delle situazioni di non comprensione reciproca. C’è ora la massima collaborazione. Cercheremo di rendere positivo questo prossimo incontro”.

Articoli correlati

Back to top button