Cronaca

Caso Regeni, nasce una commissione d’inchiesta: via libera dalla Camera

Dopo anni di rinvii, la Camera dà il via libera alla nascita di una commissione d’inchiesta per il caso Regeni: l’unico gruppo ad astenersi è stato Forza Italia.

Nasca la commissione d’inchiesta per Giulio Regeni

L’Aula della Camera ha approvato l’istituzione di una Commissione monocamerale di inchiesta sulla morte di Giulio Regeni. Tutti i gruppi politici hanno votato per il “sì”, eccezion fatta per quello di Forza Italia che si è astenuto. In totale i voti in favore sono stati 379, mentre 54 sono stati gli astenuti.

Il compito della Commissione, composta da 20 deputati, sarà quello di “raccogliere tutti gli elementi utili per l’identificazione dei responsabili della morte di Giulio Regeni nonché delle circostanze del suo assassinio” e dovrà “verificare fatti, atti e condotte commissive e omissive che abbiano costituito o costituiscano ostacolo, ritardo o difficoltà per l’accertamento giurisdizionale delle responsabilità relative alla morte di Giulio Regeni, anche al fine di valutare eventuali iniziative normative per superare, nel caso di specie e per il futuro, simili impedimenti, nonché per incrementare i livelli di protezione delle persone impegnate in progetti di studio e di ricerca all’estero, in funzione di prevenzione dei rischi per la loro sicurezza e incolumità”.

 

Articoli correlati

Back to top button