Cronaca

Catania, tossicodipendenti vaccinati più volte per il green pass

Tossicodipendenti più volte vaccinati in cambio di Green Pass per il Covid: è quanto scoperto dai Carabinieri del Comando provinciale di Catania che nella mattinata di venerdì 10 febbraio hanno eseguito un’ordinanza emessa dal Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Catania, relativa a 17 indagati, 9 dei quali destinatari di misura cautelare, accusati di rapina aggravata, sequestro di persona, fabbricazione, porto e compravendita di armi clandestine, falso materiale, cessione di stupefacenti e ricettazione.

Catania, tossicodipendenti vaccinati più volte in cambio di green pass: il caso

Dall’indagine, coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia (DDA) di Catania, è emerso come gli indagati, oltre ad aver commesso 3 cruente rapine a mano armata in esercizi commerciali nel Catanese , fabbricassero anche armi clandestine perfettamente funzionanti, che venivano vendute a criminali del luogo per circa mille euro l’una.

L’attività investigativa ha poi portato alla luce un articolato sistema criminoso, in cui tossicodipendenti, per pochi euro o qualche dose di sostanza stupefacente, muniti di documenti falsi, venivano convinti a farsi vaccinare più volte, per procurare a soggetti “no vax” la certificazione “Green pass”. Per una delle “cavie”, è stata infatti accertata la somministrazione di 3 dosi di vaccino in meno di un mese, a grave rischio per la propria salute.

Paolo Siotto

Giornalista pubblicista dal 2015, collabora per l'Occhio da giugno 2019 dopo diverse esperienze con testate locali tra cui il quotidiano Metropolis. Redattore per SalernitanaNews, nel tempo libero ama dedicarsi alla buona musica.

Articoli correlati

Back to top button