GossipTv e Spettacoli

C’è posta per te, il postino Giovanni Vescovo: alcuni retroscena

Il nuovo postino di C’è posta per te, Giovanni Vescovo, ha svelato alcuni retroscena del programma tanto amato di Maria De Filippi. Infatti, ha anche rivelato che cosa è solito fare quando qualche destinatario non apre la porta.

C’è posta per te: il postino Giovanni Vescovo, i retroscena

Giovanni Vescovo è il nuovo postino di C’è posta per te. In un’intervista rilasciata per Tv, Sorrisi e Canzoni, ha raccontato alcuni dettagli inediti sulla sua vita e ha svelato come è solito svolgere il lavoro di postino per il tanto apprezzato programma condotto da Maria De Filippi:

Non so di preciso perché mi hanno scelto, ma credo per i miei modi di fare: cerco di essere sempre gentile ed educato. Poi forse anche per la mia immagine pulita. Sono tenace, non perdo mai la pazienza e faccio squadra: non sgomito per prevalere sugli altri”.

Nel caso in cui un destinatario non dovesse aprire la porta, come si fa? Ebbene, occorre essere pazienti e perseverare: “Mi armo di pazienza e aspetto. Poi citofono di nuovo e poi ancora, ma senza diventare troppo invadente. In fondo il mio compito è quello di consegnare un invito, non c’è alcun obbligo di raggiungere poi la trasmissione se la persona non se la sente”.

Anche il postino si commuove: la confessione

Giovanni Vescovo ha ammesso di commuoversi quando vede le storie che vengono raccontate in studio: “In fondo ho un cuore tenero (ride). Ultimamente mi sono commosso così tanto che mi sono dovuto calmare e riprendere per qualche minuto: stavo uscendo in video con gli occhi gonfi di lacrime. Avevo il cuore a pezzi. Perché il programma racconta un po’ le storie di tutti noi, con i nostri problemi e le difficoltà che abbiamo”. Poi, ha espresso la sua ammirazione per Maria De Filippi, che dialogando con gli ospiti riesce a ricostruire anche rapporti che all’apparenza sembrano insanabili: “Mi lascia spesso senza fiato“.

Articoli correlati

Back to top button