Cronaca

Chi è Errico ​Risalvato, proprietario del secondo covo di Messina Denaro

Nel 2001 fu indagato e assolto dall'accusa di associazione mafiosa

Si chiama Errico ​Risalvato il proprietario del secondo covo di Matteo Messina Denaro. Un’altra figura che si inserisce nella vicenda del boss arrestato il 16 gennaio 2023 dopo trent’anni di latitanza. Un’altra figura dopo quella di Andrea Bonafede, il cui nome è stato utilizzato da Messina Denaro per vivere in latitanza.

Matteo Messina Denaro: chi è Errico ​Risalvato, il proprietario del secondo covo

Errico ​Risalvato risulta essere il proprietario del secondo covo-bunker utilizzato da Matteo Messina Denaro e scoperto dai carabinieri del Ros. Un bunker all’interno di un’altra abitazione, che si troverebbe a circa 400 metri in linea d’aria dal primo covo identificato. Si tratta di una stanza blindata, il cui accesso è nel fondo scorrevole di un armadio in una casa al primo piano di una palazzina di via Maggiore Toselli 34, a Campobello di Mazara.

Lo stesso titolare dell’abitazione avrebbe consegnato agli inquirenti la chiave della stanza blindata occultata dal fondo di un armadio pieno di vestiti. Non è ancora noto cosa è trovato nel corso della perquisizione del bunker alla quale ha partecipato il procuratore aggiunto di Palermo Paolo Guido.

La storia di Errico ​Risalvato

Nome noto alle forze dell’ordine, Errico Risalvato nel 2001 fu indagato e assolto dall’accusa di associazione mafiosa. Inoltre, Errico è il fratello di Giovanni Risalvato, condannato a 14 anni per mafia e ora libero, di professione imprenditore del calcestruzzi, ed ex consigliere comunale di Castelvetrano.

Articoli correlati

Back to top button