Cronaca

Gioco erotico finito in tragedia: chi è l’ex rugbista inglese Ricky Bibey

La vittima si chiamava Ricky Bibey ed era un ex-rugbista con trascorsi nella Nazionale inglese

Chi è l’ex rugbista Ricky Bibey morto ieri, forse durante un gioco erotico finito male. La vittima inglese avrebbe compiuto 41 anni il prossimo 22 settembre e aveva alle spalle un passato da rugbista di livello internazionale, che lo aveva portato a indossare in tre occasioni (proprio vent’anni fa, nel 2002) anche la casacca dell’Inghilterra. Questo l’identikit dell’uomo trovato morto ieri in una stanza dell’Hotel Continentale di Firenze, mentre la compagna versa ancora in gravi condizioni (seppur in miglioramento) e risulta ricoverata presso l’ospedale di Careggi.

Chi è RIcky Bibey

Ricky Bibey è stato un giocatore di rugby league internazionale che ha avuto una carriera professionale di 12 anni. È stato un attaccante due volte vincitore della Challenge Cup e la sua carriera è stata interrotta a causa di problemi al tendine di Achille.

È nato a Leigh nella Greater Manchester e ha iniziato a giocare a rugby a Leigh East. Bibey ha fatto il suo debutto da professionista per i Wigan Warriors nel 2001 contro i Wakefield Trinity Wildcats.

Nella sua seconda stagione da professionista, Bibey vinse la Challenge Cup con i Warriors battendo il St Helens 21-12 a Murrayfield. Due anni dopo si sarebbe ritrovato a giocare per i suoi ex rivali, dopo essersi trasferito a St Helens in vista della stagione 2004. E si è rivelata una mossa produttiva quando i Saints hanno battuto i loro grandi rivali Wigan 32-16 con Bibey che ha iniziato in panchina al Principality Stadium.

Bibey ha anche giocato per l’Inghilterra A, durante il loro tour delle Isole del Pacifico, ottenendo tre presenze.

Le ipotesi della morte del rugbista inglese

L’ipotesi più accreditata per quanto concerne il decesso dell’ex-atleta inglese, stando agli inquirenti, rimane quella del gioco erotico finito in tragedia. Le indagini in corso condotte dalla polizia (con il supporto della scientifica) hanno svelato nuovi dettagli: entrambi nativi di Manchester, erano approdati in Toscana due giorni fa per concedersi qualche giorno di vacanza.

L’allarme

L’allarme sarebbe stata la stessa compagna dell’uomo e non come apparso in un primo momento un’addetta alle pulizie. Sul posto sono intervenuti i sanitari del 118 ed è stata trasportata in ospedale dove è stata sottoposta ad un intervento: le sue condizioni sono gravi ma non in pericolo di vita.

Nella stanza ci sarebbero diverse tracce di sangue e sul corpo dell’uomo dei segni che portano o ad una colluttazione o ad un gioco erotico finito male.

I soccorsi

Immediata la chiamata ai soccorsi, con i sanitari del 118 che hanno soccorsa la donna, ritrovata seminuda, e l’intervento chirurgico al quale è stata sottoposta nelle ore successive risultato decisivo per salvarle la vita. Verrà a brevissimo interrogata dagli investigatori (anche in serata, qualora dovesse già riprendersi del tutto) e la sua versione sarà determinante per fare chiarezza. Al pari dell’autopsia, con il risultato che dovrebbe essere comunicato a breve insieme agli accertamenti istologici. Tanto più che sul cadavere non sarebbero stati individuati e riscontrati segni tali da far pensare a una violenza come causa o concausa del decesso.

Il sospetto: un gioco erotico finito male

Chi indaga, come detto, sospetta che la coppia abbia praticato sesso estremo e che qualcosa sia evidentemente andato storto. C’è il sospetto, da appurare, che Bibey possa aver assunto alcol in quantità o aver abusato di sostanze stupefacenti: saranno i prossimi giorni a fornire la chiave di lettura corretta, sotto questo aspetto. Per una notizia che nelle scorse ore è stata diffusa anche nel Regno Unito, lasciando sgomenti e increduli anche i tifosi e i dirigenti delle formazioni inglesi in cui l’ex-giocatore aveva militato.

Articoli correlati

Back to top button