Tv e Spettacoli

Chi è Julia, Manila ne La Casa di Carta: storia del personaggio

Ecco la storia del suo personaggio, la relazione con Denver e Mosca, e tutto ciò che c’è da sapere

Chi è Julia, Manila ne La Casa di Carta: storia del personaggio? Ne La Casa di Carta 4 diventa ricorrente un personaggio incontrato nella terza stagione, ovvero Julia. Si tratta di uno degli ostaggi del Banco di Spagna, che in realtà è un’infiltrata della banda, denominata Manila. Ecco la storia del suo personaggio, la relazione con Denver e Mosca, e tutto ciò che c’è da sapere sull’attrice Belén Cuesta.

Chi è Julia, Manila ne La Casa di Carta: storia del personaggio,

Chi è Julia, cioè Manila, ne La casa di carta? Si tratta di un personaggio introdotto nella terza stagione, poi diventato ricorrente nella quarta, appena arrivata su Netflix. Durante la terza parte Julia è una degli ostaggio del Banco di Spagna, anche se le insistenti riprese sul suo personaggio, avevano già fatto intendere che si sarebbe visto di più di lei. E così è stato.

Belén Cuesta

Julia ne La casa di carta è interpretata da Belén Cuesta, un’attrice spagnola di 36 anni. L’età del suo personaggio si aggira probabilmente più sui 30 anni invece. L’altezza di Belén è di 1.74 metri, pertanto anche il suo personaggio ne La casa di carta è alto tanto.

Ne La casa di carta 4, Julia aiuta Denver e Stoccolma donando il proprio sangue per salvare la vita a Nairobi. Infatti viene fatta allontanare dal resto degli ostaggi, insieme a Arturo e una ex infermiera. Quando ritorna nell’atrio del Banco di Spagna, Julia tiene d’occhio Gandia, ammanettato, e Palermo, che ha tentato un’insurrezione. Inoltre è testimone della violenza sessuale che Amanda subisce da Arturo.

Nel quinto episodio de La casa di carta si scopre che Julia fa parte della banda già dai primi momenti, quando il gruppo si nascondeva a Toledo. Julia, o Manila, è infatti figlioccia di Mosca, il padre di Denver. Durante i preparativi della rapina alla Zecca, padre e figlio cercano di convincere il Professore a coinvolgere nel piano anche Juanito, figlio di un caro amico di Mosca, che però è in carcere. Juanito è solo, non ha soldi e non sa come portare avanti la sua vita, e con l’aiuto di Berlino, Mosca e Denver convincono il Professore. Ma chi è Juanito?

Julia è una donna transgender: la relazione con Denver

Organizzato il piano per incontrarsi con Juanito, il Professore, Mosca e Denver aspettano alla fermata di un autobus. Da questo scende un bellissimo ragazzo biondo, che però non è Juanito. Dietro di lui, l’inquadratura mostra le gambe di una donna con la minigonna, che lentamente si avvicina ai tre uomini. Si tratta di Julia, che ha completato la sua transizione, diventando fisicamente donna, in quanto dichiara di esserlo sempre stata dentro di sé.

Juanito quindi non esiste più e ora c’è Julia, una donna transgender che diventerà Manila ne La casa di carta. Denver non riesce a capire la questione, ricordando i bei tempi in cui i due da giovani facevano rapine insieme. La relazione tra Denver e Julia si è sempre fondata su una grande amicizia, pertanto Manila gli spiega il suo punto di vista. Dopo ogni rapina insieme, Julia tornava a casa, si metteva il rossetto e ascoltava musica a tutto volume, sentendosi la donna più bella del mondo.

Prendendo in giro Denver, gli rivela di essere sempre stata innamorata di lui, che amava stargli abbracciato in moto, ma che non glielo ha mai detto. Dopo aver scioccato l’amico, Julia rivela che stava scherzando, che a lei piacciono gli uomini palestrati. In realtà, nel corso del Volume 1 de La Casa di Carta 5 veniamo a sapere che quella era la verità: Julia è innamorata dell’amico da una vita e glielo ribadisce seria questa volta.

Julia si infiltra tra gli ostaggi del Banco di Spagna

Il ruolo di Julia nella quarta parte de La casa di carta è quella di fingere di essere un finto ostaggio del Banco di Spagna. Infatti i rapinatori necessitano di qualcuno che possa monitorare la situazione, evitando eventuali insurrezioni.

Tuttavia, dopo che una serie di spari ed esplosioni hanno iniziato a verificarsi, Julia non riesce più a essere solo una talpa infiltrata. Pertanto corre dai suoi compagni, rincorsa da Matias, e chiede un’arma. Manila vuole fare di più, anche se Denver non la vuole coinvolgere, temendo per la sua incolumità. Alla fine però la banda decide di affidarle una pistola, a patto che resti tra gli ostaggi.

Nel frattempo Arturo tenta di dar vita a un’insurrezione, con l’aiuto del cellulare di Nairobi, trovato da uno degli ostaggi. Dopo aver disarmato Matias, Arturo tenta di rivoltare la situazione, ma sarà proprio Julia e la sua pistola a fermarlo. Arturo aveva tentato di adescare Julia come aveva fatto con Amanda, proponendole dei tranquillanti. Quando Amanda dice davanti a tutti di aver subito una violenza da parte di Arturo, Julia gli punta la pistola dichiarandolo in arresto per stupro.

Manila quindi inizia a gestire il gruppo degli ostaggi, mentre i compagni sono impegnati sul tetto con il piano Parigi. Protagonista di quest’ultimo è proprio il padre di Julia, Benjamin, esperto minatore che scava un tunnel per salvare Lisbona. La donna è infatti in custodia e viene portata al tribunale per deporre. Da un ristorante cinese abbandonato lì vicino, la squadra di Benjamin scava un tunnel di oltre 11 metri, per salvare Raquel.

Nei primi cinque episodi de La Casa di Carta 5 inizia a non reggere più la pressione e dà qualche segno di cedimento. Sono Tokyo e Denver e tranquillizzarla e sostenerla in questo momento difficile per tutti.

belen-cuesta-manila-la-casa-di-carta

Chi è Belen Cuesta: biografia, età e altezza

Chi è Belen CuestaManila ne La casa di carta? Belen, altezza 1 metro e 74 centimetri, nasce a Siviglia il 24 gennaio 1984. L’infanzia e l’adolescenza, però, li passa a Fuengirola, Malaga. Oggi, invece, abita e lavora a Madrid. Per quanto riguarda la sua vita personale, soprattutto in relazione alla famiglia, non abbiamo molte informazioni. Nonostante questo, tuttavia, sappiamo che ha studiato presso la Escuela Superior de Arte Dramático de Málaga. Inoltre ha preso parte a tutta una serie di corsi e workshop.

La sua carriera ha inizio in teatro nel 2004, all’età di 20 anni, con Ifigenia en Tauride. In seguito, poi, continua a farsi conoscere in altre produzioni sul palcoscenico. Tra le tante possiamo citare Enrico VUna mujer sin importanciaLa llamada e il più recente Metamorfosis. Nel 2008 entra anche a far parte della serie TV Cazadores de hombres, nella quale recita per due episodi. L’anno seguente, invece, approda anche sul grande schermo con Hierro. Da questo momento iniziano per lei una serie di ruoli secondari. La prima parte da protagonista la ottiene in Ocho apellidos catalanes.

Il successo per Belen Cuesta arriva anche grazie alle seguenti pellicole: Kiki e i segreti del sessoTenemos que hablar ed El pregon. La fama le permette di prestare la voce ad alcuni di film nella loro versione spagnola: Cicogne in missioneLEGO – Ninjago Klaus. Nel 2019 riceve il suo primo riconoscimento importante. Vince, infatti, il Premio Goya per il dramma La trinchera infinita. Nel 2020, infine, ha preso parte alla commedia Hasta que la boda nos separe. Sul piccolo schermo, invece, l’abbiamo potuta apprezzare nei panni di Manila nella quarta parte de La casa di carta.

Vita privata: ha un fidanzato?

Passiamo, adesso, alla sua vita privata, focalizzandoci sulla sfera sentimentale. Pare che Belen Cuesta abbia un fidanzato. I due vogliono mantenere una certa privacy, soprattutto l’attrice. Proprio per tale ragione anche sui suoi profili social non appaiono quasi mai insieme. I post che li ritraggono uno accanto all’altra sono molto rari. Ad ogni modo, il ragazzo di cui stiamo parlando si chiama Tamar Novas. Secondo il sito Vanitas i due formerebbero una coppia dal 2012, diventando una delle coppie più longeve del cinema spagnolo. Anche lui è un attore che forse molti hanno riconosciuto per il ruolo che ha avuto nello show Netflix Alto mare dal 2019. Inoltre anche Tamar ha vinto il Premio Goya come Miglior attore rivelazione e ha lavorato con Pedro Amodóvar.

Dove seguire Belen Cuesta: Instagram, Twitter e profili social

Attraverso una rapida ricerca sul web scopriamo che Belen CuestaManila ne La casa di carta, non ha tutti i profili social. Infatti all’appello manca Facebook. Su Twitter, invece, ha un seguito di oltre 48mila persone. Su Instagram, infine, conta più di 628mila followers. Le immagini circa la sua vita privata risultano davvero pochissime. Tra le più recenti, infatti, ne troviamo una in compagnia di una collega attrice nella serie Netflix.

belen-cuesta-manila-instagram-la-casa-di-carta-720x370

Film e serie TV

Ecco, ora, la lista dei film a cui ha preso parte Belen Cuesta nel corso della sua carriera fino ad oggi:

  • Hierro (2009)
  • Perro flaco (2011)
  • Ocho apedillos catalanes (2015)
  • Tenemos que hablar (2016)
  • Kiki e i segreti del sesso (2016)
  • El pregon (2016)
  • Cicogne in missione (2016)
  • Villaviciosa de al lado (2016)
  • La llamada (2017)
  • LEGO – Ninjago (2017)
  • El aviso (2018)
  • A pesar de todo (2019)
  • Litus (2019)
  • La trinchera infinita (2019)
  • Klaus (2019)
  • Hasta que la boda nos separes (2020)

Queste, invece, le serie TV in cui ha recitato Belen Cuesta:

  • Cazadores de hombres (2008)
  • Qué fue de Jorge Sanz? (2010)
  • Palomitas (2011)
  • Ángel o demonio (2011)
  • Operacion Malaya (2012)
  • Bandolera (2012)
  • El tiempo entre costuras (2013)
  • Vis a vis (2015)
  • Buscando el norte (2016)
  • Paquita Salas (2016-2019)
  • Ella es tu padre (2017-2018)
  • Mira lo que has hecho (2019)

Articoli correlati

Back to top button