Gossip

Chi è Lea T? La bellissima modella transgender brasiliana

Figlia del noto calciatore brasiliano Toninho Cerezo, ecco chi è Lea T

Chi è Lea T, la modella brasiliana transgender figlia del calciatore Toninho Cerezo: scopriamo la sua storia, la carriera e la vita privata. Lea T ospite nella puntata di Verissimo andata sabato 15 maggio 2021, ha raccontato la sua vita e il suo rapporto con la famiglia che l’ha supportata nelle sue scelte.

Lea T: chi è, storia, carriera

Lea T è stata ospite nella puntata di Verissimo, programma condotto da Silvia Toffanin in onda su Canale 5, andata sabato 15 maggio 2021 ed ha raccontato la sua storia e il suo rapporto con la famiglia che l’ha supportata nelle sue scelte. Pseudonimo di Leandra Medeiros Cerezo, Lea nasce a Belo Horizonte, in Brasile, il 19 febbraio del 1981: figlia del calciatore brasiliano Toninho Cerezo, si trasferisce ad un anno con tutta la famiglia in Italia, dove il padre gioca nella Roma, e dove trascorre l’infanzia e l’adolescenza.

Dopo aver lavorato per qualche tempo come modella, a 25 anni riconosce la sua transessualità e intraprende il percorso che nel 2011 la porta al cambio di nome. Oggi vive a Milano, dove studia veterinaria.

La carriera

Nel 2010 a lanciarla nel mondo della moda sulle più importanti passerelle internazionali sono Riccardo Tisci, all’epoca direttore creativo di Givenchy, che la rende testimonial della campagna invernale 2010, e il famoso agente di top model Piero Piazzi, Presidente di Women Management. Nel gennaio 2011 entra nella lista delle 50 top model più richieste e pagate e nel dicembre dello stesso anno compare sulla copertina dell’edizione brasiliana di Elle. È stata testimonial di Philippen e Benetton, e ha lavorato anche con l’attore e modello brasiliano Ricardo Dal Moro.

La sua carriera televisiva in Italia inizia nel 2011, quando appare nel programma Le invasioni barbariche, condotto da Daria Bignardi su LA7. Diventa però conosciuta al grande pubblico solo due anni dopo, grazie alla sua partecipazione come concorrente a Ballando con le stelle, condotto da Milly Carlucci: in coppia con il ballerino e coreografo Simone Di Pasquale, Lea T approda alla finale e si classifica al quarto posto.

Lea T, razzismo

Nell’intervista a Verissimo, Lea T ha ammesso di aver subito episodi di razzismo fin da piccola: “Ho subito e vissuto il razzismo da piccola. Sono una donna dell’America Latina… Nei tratti somatici, nei colori della pelle, nel tipo di capello questo si vede e ancora oggi il razzismo è costante e non si stanca, è sempre presente nelle nostre vite”. Poi, durante un viaggio a Miami “ho conosciuto delle amiche, che sono ancora tali e che mi hanno fatto riflettere riguardo certe tematiche. Con molta delicatezza, rispetto e amore, mi hanno portata a cercare di comprendere la realtà che io non volevo vedere. Io sono figlia di un calciatore e il ruolo di mio padre a livello lavorativo e sociale è molto maschilista. Avevo il terrore di ferire chi mi stava attorno”.

Instagram

Lea T ha un profilo Instagram privato @leat seguito da oltre 250mila follower.tamanho-lea-

Articoli correlati

Back to top button