Cronaca

Chi è Robert Fico, il primo ministro della Slovacchia ferito in un attentato ad Handlova: arrestato l’aggressore

Chi è il primo ministro della Slovacchia Robert Fico rimasto ferito in un attentato ad Handlova, a 150 chilometri dalla capitale Bratislava, al termine di una riunione di governo. Contro il premier sono stati sparati quattro colpi di arma da fuoco: Fico, colpito allo stomaco, al petto e a un arto, è stato immediatamente soccorso e portato in ospedale. La polizia ha fatto sapere di aver già arrestato il sospetto attentatore, che si nascondeva tra la folla.

Slovacchia, ferito il premier Robert Fico

Il vicepresidente del parlamento, Lubos Blaha, ha confermato l’incidente durante una riunione parlamentare, che è stata sospesa a tempo indeterminato. Secondo le informazioni del quotidiano slovacco “Plus 7 dni” le condizioni del premier sono molto gravi: un elicottero lo ha trasportato all’ospedale di Banska Bystrica, città del centro della Slovacchia, situata sulle rive del fiume Hron.

Chi è il primo ministro

Robert Fico è nato nel 1964 ed è stato tre volte premier della Slovacchia, tra il 2006 e il 2010 e poi dal 2012 al 2018. Ora è tornato in carica, il 30 settembre dello scorso anno, quando è riuscito a battere il suo ‘rivale’ in politica ottenendo il 23 per cento delle preferenze.

Si è laureato in legge a Bratislava e nel 1987 decise di iscriversi al Partito Comunista di Cecoslovacchia. Dopo la rivoluzione del velluto nel 1989 entra a far parte del partito di sinistra demcratica. In seguito fonda un nuovo partito chiamato Direzione – Socialdemocrazia (SMER).

Il politico filorusso

Si è sempre dichiarato sfavorevola all’ingresso della Ucraina nella Nato e alle sanzioni europee nei confronti di Mosca, questo anche in relazioni ai buoni rapporti di amicizia con il presidente Putin. Ha detto di voler lavorare alla ricostruzione del paese e alla stesura di un piano di pace ma di non essere mai disposto a inviare armi. Confini chiusi ai migranti e attacchi alla comunità lgbtqia+ hanno completato il quadro della sua corsa al voto.

L’immigrazione

Robert Fico ha respinto il piano di distribuire i migranti economici dal Medio Oriente e dall’Africa tra gli stati membri dell’UE. Successivamente ha cercato di associare rifugiati e musulmani al terrorismo, sostenendo che migliaia di terroristi e combattenti dello Stato islamico stanno entrando in Europa come migranti. Nel maggio 2016, ha dichiarato che la Slovacchia non accetterà un solo migrante musulmano nel paese. Nel novembre dello stesso anno, il politico ha approvato un disegno di legge che richiede a tutti i movimenti e le organizzazioni religiose di avere un minimo di 50.000 membri praticanti verificati per poter essere riconosciuti dallo Stato (a partire da 20.000).

Vita privata

Fico è sposato con Svetlana Ficová, avvocato e professoressa associata di Žilina. Erano compagni di classe mentre entrambi studiavano giurisprudenza e si sono sposati nel 1988. Dalla loro unione hanno avuto un figlio, Michal, che ha studiato all’Università di Economia a Bratislava.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio