Cronaca

Chieti, dimenticano un bimbo di 4 anni nello scuolabus: riesce ad uscire e a raggiungere i nonni

Il bimbo è riuscito ad uscire dal deposito e a riconoscere la strada per andare a casa dei nonni

In provincia di Chieti, si dimenticano un bimbo di 4 anni sullo scuolabus. Il piccolo è uscito dal deposito, e, dopo aver capito dove si trovava, ha percorso la provinciale da solo ed è arrivato a casa dai nonni. È successo ieri mattina ad Atessa (Chieti).

Chieti, dimenticano un bimbo di 4 anni nello scuolabus: riesce a raggiungere i nonni

Il bimbo era stato accompagnato dai nonni paterni sullo scuolabus che lo avrebbe dovuto portare all’asilo nella vicina Perano, ma quando i compagni sono scesi, il piccolo è rimasto a bordo: probabilmente dormiva rannicchiato su qualche sedile e nessuno si è accorto che era ancora lì, né l’autista né l’accompagnatore. Alla materna hanno pensato che fosse rimasto a casa e non si sono preoccupati della sua assenza.

Il bimbo riesce ad uscire dall’autobus

L’autista ha parcheggiato il minibus nel deposito mezzi col bimbo dentro. Ad un certo punto il piccino si è svegliato e, accorgendosi si essere rimasto chiuso dentro il pulmino, è andato dritto nella zona del conducente e ha schiacciato il pulsante per aprire la portiera.

Sceso dal pulmino, si è incamminato da solo verso l’abitazione dei nonni materni, percorrendo 300 metri a piedi sulla provinciale. Arrivato lì, ha aperto il cancello e ha suonato, raccontando ai nonni stupefatti l’accaduto. Del fatto si stanno occupando i carabinieri della compagnia di Atessa che rimetteranno un’informativa alla Procura di Lanciano (Chieti).

Articoli correlati

Back to top button