Cronaca

Chieti: da fuoco al vicino di casa ma viene avvolto dalle fiamme, 80enne muore ustionato

L’ennesima lite condominiale finisce in tragedia. Un uomo di 80 anni è rimasto ucciso nel tentativo di dare fuoco al vicino di casa, rimasto anch’egli ferito gravemente. Questo il bilancio di una lite avvenuta ieri, 19 luglio, a Torrevecchia Teatina, nella provincia di Chieti, in Abruzzo.

Tragedia a Chieti: da fuoco al vicino di casa ma viene investito dalle fiamme, morto 80enne

Secondo una prima ricostruzione dei fatti, Benito Penna, nel pomeriggio di domenica ha gettato benzina addosso al vicino di casa e, investito dalla fiammata di ritorno, ha riportato ustioni gravissime sul 90% del corpo. L’altro uomo, il 64enne Vincenzo Mattioli, è stato trasferito dal policlinico di Chieti al centro grandi ustionati dell’ospedale “S. Eugenio” di Roma. Anche lui ha riportato ustioni gravissime.

Sull’accaduto stanno indagando i carabinieri della stazione di Chieti che ieri hanno acquisito le immagini di una delle telecamere di videosorveglianza dell’abitazione di Mattioli che hanno ripreso tutta la scena. L’inchiesta è coordinata dal sostituito procuratore della Repubblica di Chieti Marika Ponziani. Secondo quanto ricostruito finora, il liquido infiammabile sarebbe stato gettato addosso a Mattioli quando questi si è avvicinato al muro. L’uomo è stato soccorso dalla compagna che ha cercato di spegnere le fiamme con alcuni teli e ha chiamato il 118.


Tutte le notizie sul coronavirus

Il sito del Ministero della Salute

Articoli correlati

Back to top button