Cronaca

Nuovo allarme in Cina, identificato un nuovo virus: il Langya henipavirus colpisce fegato e reni

È il Langya henipavirus (LayV), non c'è trattamento né vaccino

Nuovo allarme in Cina, dove è stato identificato un nuovo virus: si tratta del Langya henipavirus (LayV) che ha infettato già 35 persone. Secondo un primo studio, questo nuovo virus andrebbe a colpire fegato e reni.

Cina, identificato un nuovo virus: è il Langya henipavirus

Un nuovo virus ha già infettato 35 persone mandando in allarme il Paese ma soprattutto le province di Shandong e Henan. Si chiama Langya virus (LayV), del genere henipavirus. Identificato tramite tamponi faringei grazie ad un’analisi metagenomica e poi all’isolamento del virus.

Questa nuova infezione può manifestarsi nei pazienti con febbre, affaticamento, tosse e potrebbe compromettere la funzionalità epatica e quella renale. Attualmente non esisterebbe un vaccino o qualche trattamento per curarla, l’unica terapia è la gestione delle complicanze.

Cos’è il genere henipavirus

Il genere henipavirus è una delle zoonosi emergenti nella regione Asia-Pacifico. Sono stati osservati anche i virus della stessa “famiglia”, come Hendra (HeV) e Nipah (NiV), che infettano esseri umani e che vendono prodotti dai pipistrelli.

Secondo l’Oms, gli henipavirus  causano malattie gravi negli animali e uomini e sono classificati con un livello di biosicurezza 4, con tassi di mortalità compresi tra il 40 e 75%. Ciò significa che è un virus molto più mortale di quello del Covid.

Articoli correlati

Back to top button