Gossip

Clio Make Up criticata per la vacanza con la tata: la lettera a cuore aperto per i fan

L'imprenditrice è stata fortemente criticata per aver portato in vacanza con sé la tata

Clio Make Up è stata fortemente criticata per aver portato in vacanza con sé la tata per sua figlia, così ha deciso di ritornare sull’argomento scrivendo una lettera a cuore aperto ai suoi fan sui social. A scrivere, questa volta è stata lei stessa.

Clio Make Up criticata per la vacanza con la tata, la lettera

Clio Make Up è stata fortemente criticata per aver portato in vacanza con sé la tata per sua figlia, così ha deciso di ritornare sull’argomento scrivendo una lettera a cuore aperto ai suoi fan sui social. A scrivere, questa volta è stata lei stessa.

Queste sono state infatti le sue parole in merito: ”In questo post ho deciso di aprirmi ancora una volta con voi dicendovi la mia riguardo le critiche ricevute sulle vacanze con la Tata, esprimendovi tutti i miei pensieri e le mie opinioni a riguardo. Per carattere non sono una persona polemica, anzi, non do peso alle critiche sterili e cerco sempre di andare oltre senza rispondere.

In questa occasione, però, di fronte a queste osservazioni colme di giudizi e pregiudizi che vorrebbero insegnare al prossimo, soprattutto alle madri, ‘ciò che è giusto fare’, ritengo sia importante dire la mia ancora una volta, come ho fatto sulle storie del mio profilo Instagram”.

I vantaggi di avere una tata

La Zammatteo ha poi spiegato i vantaggi e pregi dell’avere una tata a disposizione: “Durante la nostra vacanza, Grace e Joy non sono state tutto il giorno in una stanza d’albergo con la Tata, mentre io ero a rilassarmi alla Spa (anche se non credo ci sia comunque niente di male a prendersi qualche momento per sé!). Ci siamo goduti una splendida vacanza con un aiuto, il che l’ha resa ancora più bella!

Vi faccio un esempio concreto: Grace e Joy hanno qualche anno di differenza e, quindi, delle esigenze diverse. Joy dorme un paio di ore al pomeriggio e sarebbe un peccato costringere Grace a rimanere in camera invece di divertirsi partecipando a qualche altra attività. Grazie alla presenza della nostra Tata riusciamo a organizzarci meglio, senza dover rinunciare ad alcune attività e ciò rende la vacanza più piacevole per tutti, soprattutto per Grace e a Joy!”.

Le parole sulla maternità

Infine ha voluto parlare della maternità: “Al di là della polemica che si è andata a creare in questo caso specifico, da quando sono diventata mamma mi sono resa conto che la maternità è uno dei temi sui quali molte madri discutono animatamente, in particolare sui social. C’è chi parla di mercificazione della maternità, chi dà il proprio personale giudizio su cosa sia giusto e cosa sia sbagliato e chi accusa le altre di non essere delle buone madri per svariate ragioni. (…) Allo stesso modo, chi ha la baby-sitter non è una buona madre perché è considerata una privilegiata che delega l’educazione dei figli a un’altra persona, mentre chi non ce l’ha è un’eroina!

E di certo non si può neanche essere stanche, a maggior ragione se si chiede un aiuto alla Tata o magari ai nonni, agli zii o a degli amici: alla fine nessuno riceverà una medaglia al valore, il nostro premio dovrebbe essere la felicità dei nostri figli! Essere mamme, essere genitori, è davvero meraviglioso e, allo stesso tempo, tanto impegnativo: invece di generare polemiche inutili, cerchiamo, nel nostro piccolo, di fare rete. A me è, per esempio, capitato recentemente di dare una mano a mia cognata coi miei nipoti, diamoci reciprocamente consigli per essere e per diventare dei genitori migliori, anche imparando dai nostri errori e dagli esempi degli altri, giorno dopo giorno!”

Articoli correlati

Back to top button