Cronaca

Cocaina al posto del caffè, la titolare del bar vendeva droga ai clienti

La titolare di un bar è stata arrestata con l’accusa di spaccio di cocaina

La titolare di un bar vendeva caffè e cocaina: è quanto accadeva in un bar di Fagnano Olona, comune in provincia di Varese. A scoprire il sistema che sarebbe stato messo in piedi dalla titolare dell’attività sono stati i carabinieri della compagnia di Busto Arsizio. Nella giornata di oggi, martedì 3 maggio, è stata infatti eseguita un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti della donna.

Il bar che vendeva cocaina e serviva caffè dal 2020

La 48enne dovrà quindi rispondere dell’accusa di spaccio: stando a quanto scoperto dai militari del nucleo Operativo che hanno lavorato insieme ai colleghi della stazione di Fagnano Olona, la donna avrebbe spacciato tra gennaio 2020 e giugno 2021: secondo la Procura di Busto Arsizio, che coordina le indagini, in questo periodo avrebbe venduto quantità di cocaina a numerosissimi clienti.

Come vendeva la cocaina

Il sistema messo in piedi prevedeva che la titolare prendesse accordi telefonici con i propri clienti: questi ultimi si recavano poi al bar e, in base alle indicazioni che la 48enne forniva di volte in volta, acquistavano la droga. I militari hanno scoperto che gli avventori – sempre su sua indicazioni – si avvicinavano al bancone e all’interno della cucina e, insieme a una tazzina di caffè, cedeva una dose di cocaina di circa mezzo grammo al prezzo di quaranta euro. Secondo gli elementi ottenuti dagli inquirenti, la donna aveva sempre a disposizione lo stupefacente: per la 48enne sono quindi scattate le manette. È stata portata nel carcere di Como dove resterà a disposizione dell’Autorità giudiziaria in attesa di ulteriori sviluppi.

Articoli correlati

Back to top button