CronacaEconomia

Bonus vacanze: 150 euro ai single e 500 alle famiglie. A chi spetta e come funziona

Tra le forme di sostegno previste dal governo per l’emergenza coronavirus c’è anche il bonus vacanze. Un’idea lanciata da Italia Viva e che, pare, sia stata accolta di buon grado. Un modo per sostenere il turismo, un settore che – inevitabilmente – soffrirà per l’emergenza Covid-19 ma che spera di poter respirare in un’estate che indubbiamente passerà alla storia.

Cos’è e come funziona il bonus vacanze

La misura è contenuta nell’ultima bozza del “Decreto Rilancio” e prevede un buono di 500 euro per famiglie con Isee non superiore a 35mila euro. L’importo può arrivare a 300 euro per le famiglie composte da due persone e di 150 euro per i single.


Cassa in deroga solo a uno su cinque: in mezzo milione sono ancora senza


Buono utilizzabile per il pagamento dei servizi offerti in ambito nazionale dalle imprese turistico ricettive dall’1 luglio al 31 dicembre 2020. Bisognerà dunque usufruirne per vacanze da trascorrere in Italia. Un’opzione quasi obbligatoria se si considera lo scontato taglio dei voli per il paesi esteri.

La bozza del “Decreto Rilancio”

Nella bozza si legge: “Per il periodo di imposta 2020 riconosciuto un credito in favore dei nuclei familiari con un reddito Isee non superiore a 35.000 per il pagamento dei servizi offerti in ambito nazionale dalle imprese turistico ricettive.

Il credito è utilizzabile, dal 1 luglio al 31 dicembre 2020, da un solo componente per nucleo familiare nella misura di 500 euro per ogni nucleo familiare. La misura del credito è di 300 euro per i nuclei familiari composti da due persone e di 150 euro per quelli composti da una sola persona”.

Come avviene il rimborso

“Il credito è fruibile nella misura del 90 per cento in forma di sconto sul corrispettivo dovuto, anticipato dai fornitori presso i quali la spesa è stata sostenuta e per il 10 per cento in forma di detrazione di imposta in sede di dichiarazione dei redditi da parte dell’avente diritto”.


Tutte le notizie sul coronavirus

Il sito del Ministero della Salute

Paolo Siotto

Giornalista pubblicista dal 2015, collabora per l'Occhio da giugno 2019 dopo diverse esperienze con testate locali tra cui il quotidiano Metropolis. Redattore per SalernitanaNews, nel tempo libero ama dedicarsi alla buona musica.

Articoli correlati

Back to top button