Consigli utili per un trasloco veloce e senza stress

trasloco

Il trasloco è un'operazione che al solo pensiero genera ansia e stress. La prima cosa da fare è quindi stilare un piano organizzativo ben strutturato

Il trasloco è un’operazione che al solo pensiero genera ansia e stress. La prima cosa da fare è quindi stilare un piano organizzativo ben strutturato e suddiviso a step.

Rivolgersi ad un’azienda specializzata è la soluzione più rapida, ma sicuramente fa lievitare le spese. Ci si può quindi organizzare anche autonomamente per un trasloco fai da te, smart e senza stress.

Durante la fase di preparazione possono essere molto utili specifiche app, che aiutano a calcolare il peso e l’ingombro degli scatoloni e a tenere traccia del loro contenuto.

In alternativa esistono metodi più artigianali, come le etichette, su cui scrivere a penna il contenuto di ogni singolo scatolone, rendendo così più facile l’arrivo nella nuova casa.

La suddivisione ordinata delle proprie cose è un altro punto fondamentale per evitare il caos.

Bisogna raggruppare gli oggetti di una singola stanza in uno scatolone, per poi etichettarlo con la dicitura salotto, bagno, cucina, camera da letto ecc.

Se gli oggetti sono troppi per ogni stanza è necessario utilizzare più scatole, preferibilmente raggruppando insieme quelli più fragili, da maneggiare con maggiore attenzione.

Gli articoli in una casa sono molto diversi tra di loro, quindi per ognuno di essi vanno utilizzate scatole apposite per proteggerli adeguatamente.

La scelta delle scatole per trasloco è tutt’altro che secondaria, perciò è opportuno rivolgersi ad un’azienda affidabile e specializzata nel settore, come RAJA.

Il gruppo, leader nel packaging e nell’imballaggio, assicura una fornitura molto ampia di articoli in cartone per tutelare ogni oggetto, ed assecondare le richieste degli utenti per rendere il trasloco smart ed intelligente.

Le scatole per traslochi griffate RAJA dispongono di comode maniglie e risultano pratiche e resistenti, perfette per portare prodotti pesanti o fragili.

In aggiunta sono disponibili anche gli accessori per traslochi, come gli alveolari per piatti, bottiglie e bicchieri o le grucce in plastica per i propri vestiti.

A proposito di abiti, il trasloco è l’occasione ideale per fare decluttering, cioè una selezione dei capi d’abbigliamento ed in generale delle cose superflue.

In cantina, in garage o sparse per la casa ci sono spesso cose vecchie che non hanno più alcuna utilità o funzionalità, conservate magari solo per questioni affettive.

Possono quindi essere date in beneficenza, regalate, riciclate o addirittura vendute, se sono in buono stato di conservazione.

Durante il trasloco è comunque consigliabile avere a portata di mano una sorta di kit di emergenza. In una piccola valigia vanno quindi conservati oggetti indispensabili per i primi giorni, come ricambi intimi, asciugamani, pigiami e spazzolini.

In questo modo risulta più facile predisporre gli oggetti nella nuova casa, senza stress e secondo le proprie tempistiche.

TAG