Politica

“Vota Lega per non vederla più”. Il consigliere leghista che filma una donna rom per ottenere consensi

Alessio Di Giulio, capogruppo del Carroccio a Firenze, ha postato sul suo profilo un video in cui riprende una donna rom per strada

Un consigliere della Lega, Alessio Di Giulio, ha pubblicato un video, in cui viene inquadrata una donna,  che indossa abiti della tradizione Rom e Sinti: “Il 25 settembre vota Lega per non vederla mai più, per non vederla mai più!”.

Il consigliere leghista filma una rom per la sua propaganda

Il video, che ora non compare più online perché rimosso dal social network, è stato pubblicato ieri pomeriggio su Facebook dallo stesso Di Giulio, che è anche capogruppo della Lega a Firenze. A rilanciare per prima l’attacco del leghista è stata la giornalista Selvaggia Lucarelli, che scrive: “Magari la prossima volta dimostri il suo coraggio riprendendo col telefono un uomo, magari il doppio di lui, dicendo le stesse cose. Perché non fanno solo ribrezzo. Sono pure vigliacchi“. Le reazioni indignate per il post non si fanno attendere: “È questa la Lega non razzista che sbandiera Salvini?“; “Mi raccomando votateli eh! E son pure vigliacchissimi, voglio vedere se ci fosse stato un uomo lì al posto di una donna“.

Di Giulio contro i Rom

Vota Lega per non vederla mai più accattonare in città“, scrive ancora nel suo post Di Giulio, aggiungendo anche la citazione dell’articolo 669-bis del codice penale, quello che riguarda il reato di accattonaggio molesto. Nel filmato il Consigliere leghista si riprende con occhiali da sole nel centro di Firenze durante una passeggiata, quindi inquadra la donna, vittima del blitz. La donna sorride ma sembra non cogliere in un primo momento l’intento del leghista. Poi tenta di replicare con garbo: “No, non dire così, non dire così”. Ma Di Giulio non demorde: “Sì! Il 25 settembre vota Lega in modo che lei a Firenze non ci sia più“. Alla fine la donna pronuncia questa frase: “Io non ho paura”.

Ovviamente, è bene ribadirlo, nel video la donna, che stava camminando per le strade del centro della città, non commette alcun reato.

I messaggi contro il consigliere

“Un video inqualificabile. A Firenze, il capogruppo della Lega Alessio di Giulio ha pubblicato un filmato in cui mette alla gogna una donna di etnia rom: ‘il 25 settembre vota Lega per non vederla mai più’, dice. Il tutto, tra l’altro, condito da sorrisi e risate, quasi fosse una cosa normale esporre una persona alla pubblica gogna e incitare all’odio etnico. Questo filmato dimostra, per l’ennesima volta, la natura di questa destra. Una destra da cui, questo sì, l’Italia deve restare libera”, ha commentato Federico Eligi, capolista di Più Europa alla Camera nel collegio di Firenze.

Il consigliere Di Giulio si difende dalle accuse di razzismo

“Io razzista? La mia ragazza é nigeriana“. Questa l’assurda frase con cui il consigliere leghista di Firenze si è difeso in un’intervista con La Zanzara su Radio24.

Ha anche aggiunto: “Non mi sembra di aver usato tutta questa maleducazione, era fatto in maniera scherzosa, pure lei rideva. Forse ho sbagliato i modi, ma io sono uno di strada. Ero in piazza della Signoria a prendere un aperitivo con la mia fidanzata e lei ci ha inseguito fino a via Calzaiuoli. Lei voleva i soldi, mi ha molestato, l’accattonaggio è illegale e io sono per la legalità“. E ancora: “Potremmo mandarla via con un foglio di decreto espulsione, come tanti che creano problemi in città”.

La reazione del sindaco di Firenze

A queste dichiarazioni ha risposto subito il sindaco di Firenze, il dem Dario Nardella: “Questo è solo razzismo, non c’entra niente con la legalità e con la sicurezza. Vergogna“.

Le parole di Matteo Salvini

Infine anche Matteo Salvini è intervenuto sull’accaduto: “Se lo poteva risparmiare“, ha detto a Casa Italia su Skytg24. E ancora: “Lui ha sbagliato, ha fatto una fesseria perché i problemi si risolvono con le forze dell’ordine, con le delibere, non con i video, prendendotela con una persona“.

Articoli correlati

Back to top button