Politica

Il calendario delle consultazioni: diretta di oggi degli incontri di Mario Draghi

Si infittisce l'agenda politica del nuovo Premier incaricato Mario Draghi: consultazioni fino a sabato mattina

Sono iniziate oggi le consultazioni del Premier incaricato, Mario Draghi. L’agenda politica del nuovo Premier incaricato sarà particolarmente fitta. Le consultazioni e gli incontri con i differenti partiti politici si prolungheranno fino a sabato mattina.


Mario Draghi

 Primo giorno di consultazioni per Mario Draghi: diretta di oggi

Oggi sono iniziate le consultazioni del Premier incaricato Mario Draghi. La durata degli incontri sarà variabile e dipenderà dal peso politico di ciascun partito in Parlamento.


Von der Leyen elogia Draghi: “Straordinario alla guida Bce”

Il commento del presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen nel corso di un’intervista a La Stampa, in pubblicazione nella giornata di domani.

“Non commentiamo le questioni politiche interne”. Mario Draghi”alla Bce ha svolto un ruolo straordinario e di questo ne sono tutti consapevoli. Non solo in Italia”.

Iovino (M5s): avanti con governo politico

“Giuseppe Conte ha dato a tutti una lezione di stile e di coerenza, in linea con quanto andiamo dicendo da giorni. Non c’è spazio oggi in Italia per un governo tecnico. Per il bene dei nostri cittadini servono scelte di natura politica, le uniche in grado realmente di intercettare realmente i bisogni di cui la gente ha bisogno. I politici sono quelli che ascoltano, si confrontano, recepiscono le istanze dei territori e delle categorie e con loro mettono in campo provvedimenti e soluzioni coerenti con un fabbisogno reale. Le parole di Conte sono uno sprone per continuare a lavorare a testa bassa per il bene del Paese. Non possiamo mollare proprio ora e non lo faremo”.


Le parole di Mario Lupi (Idea, Noi con l’Italia, Usei, Cambiamo, Alleanza di centro)

“Il percorso che” Draghi “ha intrapreso è corretto anche per il merito, in questa prima fase un ascolto e una presentazione da parte sua e un secondo giro con cui si entrerà nel merito e sarà lui a porre questioni e la sintesi del programma, per riconfrontarci”.

“La cosa che abbiamo chiesto è che se è un governo di tutti, di unità nazionale, deve essere di discontinuità, non può essere una copia o ricalcare quello del Paese. Un governo dei tecnici rischia di essere di nessuno, uno politico deve essere espressione delle migliori risorse, ma non chi ha già ricoperto incarichi”.


Toti: centrodestra si impegni nel governo con Draghi

“Abbiamo ribadito a Draghi che guardiamo con grande disponbilità, attenzione e spirito propositivo allo sforzo che sta facendo, Gli abbiamo detto che ci auguriamo che questo possa essere davvero un governo che sommi le migliori energie del Paese e non una riedizione della maggioranza che ha già governato, senza alcun tipo di sbarramento o veto. Il centrodestra dovrebbe in qualche modo impegnarsi in questo governo nel modo più ampio possibile”:


“Riteniamo che ci debbano essere condizioni di discontinuità perché tutte le componenti si possano sentire di dare un contributo. Se poi qualcuno legittimamente non si sente di farne parte è appannaggio dei singoli partiti. Una riedizione del Conte Bis con qualcosa di aggiunto non sarebbe la via maestra. Stiamo parlando di un governo di unità nazionale, mi aspetto che tutti partecipino che ve ne siano le condizioni”.


 

Biancofiore (Fi): Draghi e Berlusconi stessa cultura politica

“Il presidente incaricato Mario Draghi, si è auto definito di orientamento socialista liberale, ho ricordato oggi nel corso della riunione del gruppo Forza Italia alla Camera . Ovvero, Draghi ha lo stesso DNA, la stessa cultura politico-economica di Berlusconi che non a caso lo ha indicato alla Banca d’ Italia e alla BCE. Ho perciò dato per scontato già ieri, conoscendo il Presidente Berlusconi e il suo amore sconfinato per l’Italia, che sarebbe arrivato il suo endorsement al neo premier Draghi.

Il nostro appoggio a Draghi però non deve essere motivo di fratture col centro destra che, ricordo a tutti, Berlusconi ha inventato e fondato. Un modello di centro destra , che mi è romanticamente nel cuore- nel quale però Berlusconi tirava la palla avanti , facendosi rincorrere. Questa è la stessa fase e Forza Italia non deve preoccuparsi degli altri ma semplicemente tornare ad essere se stessa, ovvero il collante di una coalizione che ha più punti di convergenza ideale e valoriale col Presidente Draghi”.


Giammanco (Fi):  Draghi deve avere il nostro sostegno

“Mario Draghi ha salvato il Paese dal default e rappresenta la nostra cultura politica, deve avere il nostro sostegno, senza se e senza ma. Dobbiamo stare dentro il Governo che formerà, esserne parte integrante. Una posizione diversa da parte di Forza Italia sarebbe innaturale e incomprensibile. Troppo tempo è stato perso inutilmente alla ricerca di una maggioranza raccogliticcia a sostegno di Conte”.

“È il momento di far ripartire l’Italia pensando finalmente al futuro degli italiani e non a logiche squisitamente elettorali e personali. Mario Draghi è una figura di alto profilo, affidabile e di enorme competenza, un autentico liberale ed europeista, Forza Italia deve sostenere la sua discesa in campo. Un mancato appoggio a Draghi per inseguire un cieco sovranismo sarebbe difficile da fa comprendere ai nostri elettori”.


Consultazioni, Draghi riceve NcI, Usei, Idea, Adc e Cambiamo!

Si è conclusa la prima giornata di consultazioni del presidente del Consiglio incaricato, Mario Draghi. È terminato l’ultimo appuntamento del programma odierno, in cui Draghi ha ricevuto i rappresentanti di Noi con l’Italia – Usei – Cambiamo! – Alleanza di centro (Componente Gruppo Misto Camera), Idea e Cambiamo (Componente Gruppo Misto Senato).


Merlo (Europeisti-Maie-Centro democratico): noi disponibili per governo politico

“Siamo disponibili a partecipare a questa esperienza di governo”. Il governo Draghi deve essere politico e per noi sono state incoraggianti le parole che ha detto oggi Conte”.


Tabacci: Draghi riscriverà Recovery plan

“Credo che Draghi scriverà un proprio Recovery Plan, e nessuno potrà porgli condizioni”. “Draghi ha retto per sette anni la BCE mettendo all’angolo il governatore della Bundesbank, jens Weidmann. Immagino le riunioni del Consiglio europeo, in cui i partecipanti chiedano il parere non solo a Macron o Merkel, ma soprattutto di Draghi”.


Minoranze, Manfred Schullian : condividiamo in toto Draghi

“Siamo fiduciosi che il tentativo avrà successo, condividiamo in toto quello che il presidente del consiglio incaricato, Mario Draghi, ha esposto in merito alla sua visione europea”.


 

Draghi riceve Gruppo Misto Camera e Minoranze

Proseguono le consultazioni del presidente del Consiglio incaricato, Mario Draghi. A Montecitorio si è concluso l’incontro con i senatori del Gruppo Europeisti, Maie e Cd. Ora secondo il programma Draghi riceverà i rappresentanti del Gruppo Misto della Camera – Minoranze linguistiche.


Zingaretti (Pd): interlocuzioni Draghi molto corrette

“Ora il presidente Mattarella ha dato un incarico ampio a Draghi, con l’obiettivo di formare un governo nuovo e, come Draghi ha chiarito, verrà fatta con la rispettosa interlocuzione con il Parlamento e le forze sociali: una impostazione molto corretta”.


 Udc: da Draghi con atteggiamento di ascolto e proposta

“Domani il senatore Antonio De Poli, farà parte della delegazione Fi-Udc che siederà al tavolo delle Consultazioni. Siamo convinti che il Professore sia una personalità di alto profilo e autorevole. Porremo con forza sul tavolo i nostri temi: aiuti alle imprese, sostegno alla famiglia; rafforzare la sanità pubblica e dare maggiore attenzione al sociale, in modo particolare al mondo della disabilità e agli anziani. Avremo un atteggiamento di apertura e di ascolto senza schemi pregiudizialmente costituiti. Gli italiani sono stremati dalla crisi. L’Italia ha bisogno di un Governo con le gambe solide”.


La Borsa di Milano chiude in rialzo (+1,6%)

Chiusura in rialzo per Piazza Affari. Il Ftse Mib ha guadagnato l’1,65 % a 22.900 punti.


Grimoldi (Lega): le regole per Conte non valgono?

“Era proprio necessario che Giuseppe Conte si facesse organizzare in tutta fretta un’improvvisata conferenza stampa in piazza Colonna generando un prevedibile assembramento tra cronisti, operatori e fotografi? Non c’era una sala dove fare il regolare distanziamento? Tutte le norme e i divieti imposti per i ristoratori non valgono per l’ex premier? Che brutto congedo avvocato Conte, che triste uscita di scena”.


Draghi: sanità sperequata territorialmente

“Il sistema sanitario è sperequato territorialmente”. Secondo i partiti finora consultati, i punti principali della programmazione di Draghi sono il Recovery plan e il piano vaccini.


Zingaretti: Pd dà contributo per successo Draghi

“Si è aperta una fase del tutto nuova. La personalità di Draghi è di assoluta forza e grande valore. Può essere la soluzione per portare l’Italia fuori dalla situazione caotica e dal rischio di paralisi che la crisi ha determinato. Credo il Pd debba contribuire al successo di questo tentativo, con i propri contenuti e il proprio contributo”.


Crimi M5s: a tavolo con Draghi reddito di cittadinanza punto fermo

“Sento già qualcuno appellarsi al presidente incaricato affinché tolga il reddito di cittadinanza, una misura che in questi mesi ha anche fatto da scudo al rischio di tensioni sociali. Sabato prossimo andremo alle consultazioni con il presidente incaricato. Ascolteremo attentamente quanto avrà da dirci e porteremo al tavolo il M5s con la sua storia, le sue battaglie e le sue visioni. E, chiaramente, fra queste il reddito di cittadinanza è uno dei punti fermi. Perché, oggi più di ieri, nessuno deve rimanere indietro”.


Zingaretti: Pd ha fatto di tutto per Conte

“Voglio assicurare che il Pd si è speso e ha fatto di tutto per tentare di ricostruire una maggioranza parlamentare attorno alla figura di Giuseppe Conte: poteva garantire al Paese un governo autorevole.

“Lo abbiamo fatto anche negli incontri sugli assetti del nuovo governo”.


Tabacci (Centro democratico): Draghi occasione da non sprecare

“L’occasione non la si può sprecare e l’appello di Mattarella, così coraggioso e inatteso, è la conseguenza di questa crisi che ci ha tolto il respiro e la pazienza”.


Draghi riceve senatori Europeisti, Maie e Cd

È terminato l’incontro con il Centro Democratico – Italiani in Europa nell’ambito delle consultazioni del presidente del Consiglio incaricato, Mario Draghi, a Montecitorio. Il programma prevede che ora Draghi riceva il Gruppo Europeisti – Maie – Centro Democratico del Senato.


Rosato (Iv): Draghi avrà larga base parlamentare

“Credo che il governo Draghi nascera’ con una larga base parlamentare, c’e’ bisogno di collaborazione tra maggioranza e opposizione sulle politiche economiche, sul Recovery e per la gestione della pandemia. Penso che il governo giurerà la prossima settimana e avrà una solida maggioranza”.


Muroni (LeU): grazie Conte del lavoro per Italia

“Grazie presidente Conte, il tuo lavoro al servizio dell’Italia è stato importantissimo. Spero il nuovo esecutivo riparta dalle buone cose fatte e che sia molto più coraggioso sui temi dello sviluppo sostenibile”.


Salvini: “Draghi scelga tra proposte Lega o Grillo”

“Draghi dovrà scegliere tra le richieste di Grillo e quelle nostre che sono il contrario. Meno tasse o più tasse. Noi siamo liberi. Meno tasse e meno burocrazia”.


Delrio (Pd), dopo le parole di Conte: proseguire impegno comune

“Grazie al Presidente Giuseppe Conte per le sue parole di responsabilità e generosità. Proseguire in un impegno comune è un dovere per chi ama il paese e le sue istituzioni”.


Maraio (Psi): Draghi, salvaguardi occupazione

“Quando verrà meno il blocco dei licenziamenti, bisognerà salvaguardare l’occupazione”.


Tasso (Maie): Draghi per governo politico

“È una crisi inopportuna e irrazionale, ci interessa andare avanti perché le difficoltà economiche e sociali sono sotto gli occhi di tutti. Abbiamo accolto con forte condivisione l’esortazione di Mattarella e con grande apprezzamento le parole di Conte”.

 “Dichiaro qua il nostro appoggio a Draghi, abbiamo offerto una nostra riflessione affinché il governo abbia una connotazione politica”.


Ferrazzi (Pd): bene Conte, ora europeisti sostengano Draghi

“Conte ha dimostrato ancora una volta qualità politica e istituzionale. Ora le forze riformiste ed europeiste sostengano con convinzione e senza tentennamenti Draghi, che dovrà guidare un governo politico autorevole. Le condizioni drammatiche dal punto di vista sanitario, sociale ed economico richiedono intelligenza, impegno e determinazione”.


La Borsa di Milano sale (+1,9%) con  Draghi

Sale Piazza Affari (+1,9%), mentre il premier incaricato, Mario Draghi, accumula consensi e aperture al dialogo, tra le dichiarazioni di sostegno di Emma Bonino da +Europa e la disponibilità del M5s a un confronto.


Draghi riceve Cd-Italiani in Europa

Si è concluso l’incontro con Maie e Psi nell’ambito delle consultazioni del presidente del Consiglio incaricato, Mario Draghi, nella Sala della Regina di Montecitorio. Secondo programma, ora Draghi riceverà i rappresentanti di Centro Democratico – Italiani in Europa (Componente Gruppo Misto Camera).

Pisano (M5s): nostra rotta lavorare per bene Paese

“In una fase così impegnativa per l’Italia la nostra rotta è e deve continuare ad essere lavorare per il bene del Paese e per l’impiego lungimirante dei fondi a disposizione dall’Unione Europea”.

“Significa partecipare con metodo e strategie anche nuove a uno sforzo finalizzato ad adeguare i servizi e le capacita’ del nostro Paese a un’epoca di cambiamenti tecnologici e politici, alcuni proficui e altri rischiosi. Difendere i ceti deboli e l’Italia che produce e’ indispensabile e impone di evitare immobilismi privi di orizzonti”.


Lo Spread Btp-Bund tocca quota 100 punti

Il differenziale tra Btp e Bund tocca quota i 100 punti, con un minimo di 100,9 raggiunto sulla piattaforma Bloomberg, col rendimento del decennale allo 0,56%, mentre arrivano via via consensi per Mario Draghi, dalle aperture del M5s a +Europa, con una dichiarazione di Emma Bonino di pieno sostegno al premier incaricato.


Bonafede (M5s): a testa alta a tavolo con Draghi, a fianco Conte

“Oggi Giuseppe Conte ha confermato ancora una volta l’alto senso delle istituzioni che ha sempre ispirato le sue azioni . A lui va la nostra gratitudine.

Come ho già detto ieri in assemblea, in questi anni il MoVimento 5 Stelle ha iniziato un percorso politico al fianco di Conte che, certamente, non si interrompe adesso, con la fine dell’esperienza di governo”. “Ora il M5S, con lo stesso senso delle istituzioni parteciperà costruttivamente, a testa alta e con coerenza rispetto ai valori di sempre, alle consultazioni del neo-incaricato Presidente Draghi”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Alfonso Bonafede (@alfonso.bonafede)


Consultazioni, Bonino: ampio sostegno a Draghi

“Abbiamo espresso il più ampio sostegno e convinto al tentativo che sta facendo il presidente Draghi”. Lo ha detto Emma Bonino in rappresentanza delle componenti Azione, +Europa, Radicali dei gruppi misti di Camera e Senato.


Gualtieri:  le parole di Conte aprono al confronto positivo

“Le parole di alto valore istituzionale e politico di Giuseppe Conte e l’iniziativa unitaria di Nicola Zingaretti rilanciano la collaborazione tra le forze democratiche, progressiste ed europeiste e aprono la strada a un confronto positivo per la formazione del governo”.


Consultazioni al via, da Draghi Azione, Più Europa e Radicali

Hanno preso il via le consultazioni del presidente del Consiglio incaricato, Mario Draghi. I primi a essere ricevuti a Montecitorio sono i rappresentanti di Azione, +Europa, Radicali italiani del Gruppo Misto Camera e quelli di +Europa, Azione del Gruppo Misto Senato.


Salvini: divisi a consultazioni, ognuno dice cio’ che pensa

“É meglio che ognuno dica liberamente quello che ha in testa. Noi non siamo costretti a fare nulla controvoglia. L’unità del Centrodestra è un valore, infatti, governiamo in 14 regioni su 20”.


Fraccaro: esecutivo sia politico, grazie Conte

“Ringrazio il presidente Conte per lo straordinario lavoro di questi anni, durante i quali ho avuto l’onore di servire il Paese al suo fianco ottenendo risultati importanti per il bene dei cittadini. Condivido pienamente le sue parole che coincidono con la volontà espressa dal Movimenti 5 stelle di dare al Paese un governo politico, che abbia al centro lo sviluppo sostenibile”.

Centrodestra separato a consultazioni Draghi

Il centrodestra parteciperà alle consultazioni del presidente del Consiglio incaricato Mario Draghi separatamente, con i differenti partiti politici. Fratelli d’Italia sarà in consulta venerdì alle 15, Forza Italia sarà consultata venerdì pomeriggio alle 17,30, mentre la Lega incontrerà Draghi soltanto sabato alle 11.


Azzolina: apertura verso soluzioni politiche

 Attraverso un post di Facebook, Lucia Azzolina, ministro dell’Istruzione, scrive: “Stiamo attraversando un momento determinante per il futuro del Paese. Un passaggio che va affrontato con coraggio e responsabilità. Nel rispondere all’appello del presidente della Repubblica, apriamoci alla partecipazione, all’ascolto e alla proposta di soluzioni politiche. Valorizziamo e rilanciamo i temi che costituiscono le fondamenta del Movimento. Affrontiamo i prossimi passi tutti uniti. Cosi’ faremo il bene dell’Italia”.


Le parole di Conte, dopo l’incontro con Draghi

“Ho sempre lavorato per il bene del Paese e perché si possa formare un nuovo governo. Da questo di vista auspico un governo politico che sia solido e che abbia la sufficiente coesione per fare scelte politiche”.
“In queste ore qualcuno mi descrive come un ostacolo alla formazione del nuovo governo evidentemente non mi conosce o e’ in malafede”.
“Ieri ho incontrato il presidente incaricato Mario Draghi, è stato un colloquio lungo e molto aperto, al termine del quale gli ho fatto gli auguri di buon lavoro”.
“Agli amici Pd e di Leu dico che dobbiamo lavorare tutti insieme perché l’alleanza per lo sviluppo sostenibile che abbiamo iniziato a costruire e’ un progetto forte e concreto”.
“Le urgenze del Paese richiedono scelte politiche, non possono essere affidate a squadre di tecnici”.

Articoli correlati

Back to top button