Cronaca

Continuano i raid di Israele a Gaza, 122 le vittime. Erdogan: “Israele terrorista” 

Continuano gli attacchi aerei di Israele su Gaza e i lanci di missili da parte di Hamas

La delegazione della sicurezza egiziana che ha incontrato funzionari israeliani “non è riuscita a ottenere risultati positivi nel fermare gli attacchi israeliani contro Gaza e i palestinesi a Gerusalemme “in cambio dell’arresto del lancio di razzi da Gaza e dell’annuncio di una tregua, anche temporanea“. Lo ha riferito una fonte ben informata al Cairo.

Continuano i raid di Israele a Gaza, 122 vittime

“Israele ha rifiutato tutte le iniziative e le mediazioni” proposte “sia dall’Egitto che da altri paesi”, ha detto la fonte, riferendo che la parte israeliana insiste “per un’operazione militare su larga scala” dopo la quale “si può tornare a negoziati. L’operazione potrebbe avvenire stasera“. “L’Egitto ha chiesto ai paesi occidentali di esercitare pressioni su Israele affinché accetti una tregua di giorni”.

Raid Israele, abbattuto palazzo di Gaza, ospitava banca di Hamas

Gli aerei da guerra israeliani hanno raso al suolo un edificio multipiano che ospitava una banca affiliata al gruppo militante Hamas a Gaza City. È la terza banca di Hamas distrutta negli attacchi aerei israeliani nell’escalation e nei combattimenti di questa settimana. L’esercito israeliano ha anche fatto sapere di aver colpito la produzione di armi di Hamas e i siti navali, nei recenti attacchi alla Striscia di Gaza.

L’ala armata del gruppo palestinese ha intanto diffuso un video che mostra quello che ha detto essere un attacco di droni contro un impianto chimico israeliano, vicino a un Kibbutz nel sud di Israele. Non ci sono stati commenti immediati da parte dell’esercito dello Stato ebraico.

Erdogan: “Israele, stato terrorista”

“Non avalleremo la violenza di Israele contro il popolo palestinese, mentre il mondo si gira dall’altra parte”. “E’ necessario che le Nazioni Unite compiano azioni concrete e facciano rispettare le risoluzioni adottate. La Turchia è pronta a sostenere attivamente questo processo”. Così il presidente turco, Recep Tayyip Erdogan, tornando a definire Israele uno “stato terrorista”.

È dovere di tutta l’umanità schierarsi contro gli attacchi israeliani a Gaza e Gerusalemme. Una città sacra a musulmani, ebrei e cristiani che non ha futuro in mano a uno stato terrorista che ha superato tutti i limiti. Chi rimane in silenzio o appoggia questa violenza sappia che un giorno ne potrebbe essere vittima. Stati e istituzioni devono intervenire per fermare questo massacro”, ha detto Erdogan.

Articoli correlati

Back to top button