Cronaca

Movida e coronavirus: multe fino a tremila euro e i gestori rischiano la licenza

Scattano i controlli nella movida ai tempi del coronavirus. Il Viminale ha stilato un rigoroso piano di controlli nelle piazze e nei luoghi in cui ci si riunisce per l’aperitivo, ma anche per pranzare o cenare fuori. Verranno disposti pattugliamenti fino a tarda sera nelle strade della movida per effettuare i controlli e impedire alle persone di stare troppo vicine, accalcate e soprattutto senza mascherina.

Controlli nella movida ai tempi del coronavirus, la stretta del Viminale

In questi giorni hanno preoccupato le immagini provenienti da più parti d’Italia di giovani con il bicchiere in mano che stazionano all’aperto o fuori dai bar come se nulla fosse accaduto in questi mesi. Per questo motivo la ministra Luciana Lamorgese e il capo della polizia Franco Gabrielli hanno deciso di intervenire.

Due circolari

Martedì 19 maggio il capo di gabinetto Matteo Piantedosi ha firmato la circolare che attua il decreto firmato dal premier Giuseppe Conte. Rivolgendosi ai prefetti aveva evidenziato proprio “il divieto di assembramento di persone in luoghi pubblici o aperti al pubblico”. Nella giornata di ieri, analoga iniziativa del prefetto Gabrielli, che si è rivolto ai questori sottolineando la necessità di assicurare “il rispetto del divieto di aggregazione di persone e l’osservanza delle misure di distanziamento sociale”.

I controlli

Da ieri sera polizia, carabinieri e finanzieri, naturalmente oltre alla polizia locale, controllano tutte le aree maggiormente frequentate a partire dalle 6 del pomeriggio. Gran parte delle pattuglie finora impegnate a effettuare le verifiche delle autocertificazioni durante il lockdown si concentreranno adesso nei centri storici delle città, in tutti quei luoghi pieni di locali e bar dove ci si incontra per bere, per mangiare, o semplicemente per chiacchierare.

Andranno nei quartieri simbolo della movida dove i ragazzi, ma anche gli adulti, si riuniscono la sera. Ronde effettuate in macchina, ma pure accertamenti tra la gente proprio per stabilire se le norme vengano rispettate.

Le multe

In caso di mancato rispetto delle regole scatteranno sanzioni che vanno dai 400 ai 3mila euro. Ancor più gravi le conseguenze per i gestori di bar e ristoranti.


Tutte le notizie sul coronavirus

Il sito del Ministero della Salute

Articoli correlati

Back to top button