Coronavirus: calciatore in isolamento per la febbre alta

coronavirus-adem-ljajic-quarantena-febbre-alta

Le condizioni di salute del calciatore del Besiktas Adem Ljajic, a letto con l'influenza da alcuni giorni, hanno spinto la società a tenerlo in isolamento

Le condizioni di salute del calciatore del Besiktas Adem Ljajic, costretto a letto dall’influenza da alcuni giorni, hanno spinto la socirtà a tenerlo in isolamento per scongiurare ogni rischio di possibile contagio da coronavirus. Il giocatore però smentisce: nessun caso sospetto, solo una forte infezione delle tonsille.

Sospetto coronavirus: il calciatore Adem Ljajic in quarantena per la febbre alta

Adem Ljajic, ex calciatore di Roma, Fiorentina, Torino e Inter, si trova a letto da giorni a causa della febbre alta. Questa circostanza aveva spinto la sua società, il Besiktas, ad allontanarlo dagli altri compagni per compiere degli accertamenti approfonditi, e scongiurare il contagio da covid 19.

La diagnosi

Per fortuna Ljajic ha solo una “banale” tonsillite, che porta febbre molto alta, per la quale è stato sottoposto ad un trattamento specifico presso l’ospedale Acıbadem Fulya.

Le rassicurazioni

Il giocatore ha voluto rassicurare i tifosi con un Tweet, ma poi è arrivata la comunicazione ufficiale della società, che ha eliminato ogni dubbio. Ljajic ha iniziato le cure individuali ed è stabile.

TAG