Cronaca

Coronavirus in Campania, De Luca assicura: “Le scuole riaprono regolarmente”

Coronavirus in Campania, sono 13 i casi di contagio. Lo ha dichiarato il governatore Vincenzo De Luca nel corso di una conferenza stampa.

Coronavirus in Campania, il punto di De Luca

“Ogni cittadino ha una grande responsabilità personale, senza problema resta difficilmente governabile. In Campania non sempre abbiamo riscontrato responsabilità. Ognuno è responsabile per sé e per la comunità. Denunceremo chi non rispetta obblighi. Chi dovesse avere problemi, rimanga a casa e contatti in primo luogo il medico di famiglia che deciderà se avviare la procedura”.

I contagi

“Alle 23 di ieri erano 11 i casi positivi, attualmente abbiamo 13 casi conclamati, non tutti certificati dall’Istituto di Sanità, ma sono risultati positivi al Cotugno. Nove casi a Napoli, due a Caserta, uno a Salerno e uno a BeneventoLa priorità adesso è contenere il contagio. Evitare la diffusione del contagio in maniera incontrollata. A Napoli abbiamo avuto una vicenda che ha riguardato un professionista.

La persona è stata in movimento una settimana e ha svolto attività nel suo studio per altri quattro giorni. Il 26 si è recato al Cotugno e gli è stato fatto un tampone i cui risultati gli sono stati comunicati a casa. Da questo paziente derivano tra i sei e gli otto contagi. Tutti i colleghi di studio. Alcuni hanno partecipato a udienze in tribunale. Ha coinvolto lui stesso altri 11 avvocati suoi colleghi. Nella giornata di domani arriveranno 300mila mascherine”.

Le scuole riaprono regolarmente il 2 marzo

“C’è una catena attentissima per ricostruire la catena di contatto. La preoccupazione principale ora riguarda il mondo della scuola, ma non c’è nessun problema per la frequenza delle lezioni, anzi, si rischia di produrre un problema più grave facendo perdere l’anno agli studenti”

Articoli correlati

Back to top button