Cronaca

Coronavirus, dimesso il 18enne Mattia: era ricoverato a Cremona. La madre: “è nato per la seconda volta”

“Mattia è nato una seconda volta”. Sono le parole della mamma del 18enne dimesso oggi dall’ospedale de Cremona dove è stato il più giovane malato di Coronavirus ricoverato in terapia intensiva.

Coronavirus a Cremona, guarito il 18enne Mattia

La mamma ha ringraziato il personale per averlo “trattato come un figlio” aggiungendo che sono loro i “veri eroi”. Mattia è uscito dall’ospedale in compagnia della madre, sotto gli applausi dei medici e degli infermieri che l’hanno curato. Un’esperienza dura Racconta il giovane: “E’ stata una esperienza dura. Ma fin dall’inizio mi sono ripromesso di lottare e di rimanere qua”. Appena sveglio “ho pensato: ‘dove sono? Cosa faccio qua?”. Qualche giorno dopo “mi sono reso conto che avevo superato una bella lotta”.

Dopo due o tre giorni dal risveglio, ha raccontato, “ho cominciato a vedere la luce in fondo al tunnel” per poi sentirsi fuori pericolo quando dalla terapia intensiva lo hanno trasferito nel reparto di degenza.


Tutte le notizie sul coronavirus

Il sito del Ministero della Salute

Articoli correlati

Back to top button

Individuato Adblock




Per visualizzare il sito
Disattiva AdBlock

L'Occhio Network è un giornale gratuito e per coprire le spese di gestione la pubblicità è l'unica fonte di sostegno.
Se vuoi che L'Occhio Network continui ad essere fruibile gratuitamente non bloccare le pubblicità.
Grazie di supporto