Cronaca

Coronavirus, in Lombardia obbligo di mascherine fino al 30 giugno: la decisione del governatore Fontana

Coronavirus, il governatore della Lombardia Attilio Fontana ha deciso di estendere l’obbligo delle mascherbine in tutta la regione fino al 30 giugno. Una decisione difficile ma necessaria, la affermato Fontana, che rivendica il suo operato nella gestione dell’emergenza covid e chiede un ulteriore sacrificio ai suoi concittadini.

Coronavirus, Lombardia: obbligo di mascherine fino al 30 giugno

Un lungo post su Facebook che è quasi uno sfogo: il governatore Fontana si rivolge ai Lombardi e chiede un altro piccolo sacrificio, per uscire dall’emergenza covid. Mascherine fino al 30 giugno dunque, sperando che questa misura estrema serva a far scendere definitivamente la curva dei contagi in quella che è la regione pià colpita

Ho deciso di mantenere l’obbligo delle mascherine sino al 30 giugno, un decisione difficile ma supportata da evidenze scientifiche e dal recente studio amerbicano coordinato dal premio Nobel per la chimica Mario J. Molina dell’Università della California.

Lo studio, pubblicato sulla rivista scientifica dell’accademia americana delle scienze (Pnas), afferma che grazie all’uso delle mascherine abbiamo evitato 78.000 contagi e ovviamente altre vittime.

Ho chiesto questo ulteriore sacrificio ai lombardi, che dovranno sopportare anche il caldo di giugno ma non possiamo abbassare la guardia, non possiamo cedere ad un virus subdolo, invisibile e sempre pronto a colpirci.

Il tempo è galantuomo e dopo le offese, gli insulti e le minacce la vebrità sul buon operato della Regione Lombardia sta emergendo dalle inchieste e dai dati ufficiali.

Restano i pochi incivili da tastiera a promuovere infondate tesi complottiste, false e prive di ogni ragionevole fondamento mentre la verità sta emergendo con tutta la sua forza.

Andiamo avanti, grazie


 


Niente mascherine in Campania

Di tutt’altro parere il governatore della Campania Vincenzo De Luca, che ha scelto di lasciare liberi i Campani, eliminando l’obbligo di indossare le mascherine all’aperto dal 22 giugno. Una decisione presa alla luce della discesa netta e costante della curva dei contagi nella regione, che ha portato i contagi a 0, ieri, per la terza volta.

La situazione in Lombardia

Il governatore della Lombardia si trincera dietro questo studio scientifico, ma i dati della regione dovrebbero essere l’unica motivazione possibile: i casi che la regione registra ogni giorno, ancora adesso, costituiscono tra il 60 e l’80% di quelli totali nel Paese.

 

Articoli correlati

Back to top button