Cronaca

Scuola, oggi il nuovo decreto approda al Consiglio dei Ministri: ecco cosa prevede

Scuola, il nuovo decreto approda oggi in Consiglio dei Ministri, e le novità in arrivo sono molteplici: di fatto si chiude l’anno scolastico, e vengono date le direttive per gli esami di maturità e quelli di terza media. Indicazioni anche per l’inizio del prossimo anno e per i supplenti.

Scuola, cosa prevede il nuovo decreto

Nell’Hubei, epicentro della pandemia, nonostante il ritorno alla normalità, le scuole sono ancora chiuse: una misura necessaria per quello che potrebbe rappresentare uno scenario concreto di possibili nuovi contagi. Non si sa ancora quando riapriranno, ma è certo che l’Italia sta correndo ai ripari, prima che sia troppo tardi, seguendo anche in questo caso l’esempio della Cina.

Anno scolastico chiuso

Con il nuovo decreto, che approda oggi al Consiglio del Ministri, di fatto l’anno scolastico 20192020, si chiude. La didattica a distanza diventerà obbligatoria, l’esame di terza media sarà annullato e per quello di matirutà ci sarà effettuato con un colloquio.

Lezioni da casa

Secondo il ministro Azzolina, il nuovo anno scolastico potrebbe cominciare da casa se l’emergenza dovesse continuare, ed è per questo che si lavora senza sosta per il potenziamento della didattica a distanza e per la dotazione di supporti informatici e connessione internet, di cui molte fabmiglie non dispongono.

Promozione per tutti

Lezioni a distanza fino alla fine dell’anno, dunque, e voti in pagella, con possibilità di recuperare le lezioni all’inizio del prossimo anno. Ma la promozione e l’ammissione all’esame di matirutà saranno garantiti a tutti.

Gli esami

Si allontana sempre più l’ipotesi di riapertura al 18 maggio, e proprio per questo il ministro ha scelto di annullare l’esame di terza media e di istituire una prova orale per i maturandi.

I concorsi

Capitolo a parte per i concorsi: ce n’erano 3 all’orizzonte, ma l’emergenza sanitaria ha bloccato tutto. I precari chiedono che la selezione avvenga con una graduatoria per titoli e anni di servizio.

I supplenti

Nel nuovo decreto previsto verranno congelate, per il momento, le graduatorie di istituto per i supplenti del triennio 2017/2020 anche per l’anno scolastico 2020/21


Tutte le notizie sul coronavirus

Il sito del Ministero della Salute

Articoli correlati

Back to top button