Cronaca

Lozano colpito dal portiere avversario: sviene, ricoverato in ospedale rischia operazione all’occhio

Cos' è successo a Lozano e come sta ora il calciatore del Napoli. Ha perso i sensi ed è stato operato dopo la partita col Messico

Cos’è successo Lozano come sta ora il calciatore del Napoli? Attimi di paura la scorsa notte a Dallas nel corso della partita tra Messico e Trinidad &Tobago, valida per la Gold Cup. Hirving Lozano, attaccante del Messico e del Napoli. Dopo circa un quarto d’ora di partita, il calciatore è stato violentemente colpito dal portiere avversario, Marvin Phillip. Ha perso i sensi ed è rimasto a terra, immobile. Immediato l’arrivo in campo dei sanitari per soccorrere il calciatore azzurro, sotto gli occhi terrorizzati di compagni di squadra e avversari.

Cos’ è successo a Lozano durante Messico – Trinidad &Tobago

Il giocatore del Napoli ha perso conoscenza ed è rimasto svenuto per diversi minuti prima di essere trasportato di corsa in ospedale. Un momento di paura che ha inevitabilmente fatto pensare a quanto accaduto lo scorso 12 giugno al calciatore danese Christian Eriksen, accasciatosi a terra per un arresto cardiaco durante la sfida tra Danimarca e Finlandia di Euro 2020.

“Abbiamo vissuto attimi di disperazione, ma ora sappiamo che sta meglio e siamo tutti più tranquilli”, sono state le parole del vice allenatore del Messico, Jorge Theiler. “Hirving Lozano è stabile, cosciente e svolgerà gli esami necessari” recita invece la nota della Federazione messicana che rassicura sulle condizioni dell’esterno del Napoli che ha riportato un importante taglio vicino l’occhio.

Lozano operato all’occhio: come sta ora

Il calciatore azzurro ha riportato un importante taglio vicino l’occhio. Tanto da essere operato, come ha fatto sapere il suo compagno di Nazionale, Efrain Alvarez. Anche se fonti ospedaliere non confermano e sottolineano che si sta ancora riflettendo su una possibile operazione. Ora non è chiaro che conseguenze potrebbe avere nell’immediato e nel futuro della sua carriera calcistica, anche se i medici sembrano fiduciosi che possa riprendere la piena funzionalità.

 

Articoli correlati

Back to top button