CronacaPolitica

Ma ora cosa farà Conte? Le tre ipotesi dopo le dimissioni e l’insediamento di Draghi

Cosa farà Conte dopo le dimissioni: elezioni, M5S o ministro, le tre ipotesi per il dimissionario presidente del consiglio

Cosa farà Giuseppe Conte dopo le dimissioni? L’avvocato del popolo, così come fu ribattezzato all’inizio del suo mandato da Presidente del Consiglio dei Ministri, si trova davanti ad una scelta cruciale. Restare in politica o tornare alla sua precedente attività professionale.

Giuseppe Conte resterà in politica o tornerà ad essere un professore universitario? Ad oggi non è dato saperlo ma sicuramente l’ex premier sta valutando tutte le ipotesi. Del resto nella conferenza stampa delle scorse ore Conte si è mostrato più “politicizzato” rispetto a quando iniziò il suo percorso nel governo giallo-verde e successivamente in quello giallo-rosso.

Cosa farà Giuseppe Conte dopo le dimissioni

Sono tre le possibili scelte che Giuseppe Conte si trova davanti dopo le dimissioni da premier. Sarebbe da scartare quella di vederlo come ministro del governo Draghi. L’ex premier infatti non sarebbe disponibile ad accettare un Ministero come filtra da Palazzo Chigi.


governo-draghi-conte-serve-governo-politico


Pur avendo incontrato Draghi, tra i due ci sarebbe stato solo un colloquio di circostanza. Non è stata una discussione di natura politica, dunque ad ora non ci sono possibilità che l’ex presidente della Bce consegni un MinisteroConte.

Conte e le elezioni anticipate

Se Mario Draghi non dovesse ottenere la fiducia del Parlamento si andrebbe incontro allo scenario delle elezioni anticipate. Come si comporterebbe l’avvocato foggiano in quel caso? Sicuramente resterebbe in carica fino al voto anche se ad ora si tratta di una ipotesi remota, considerando l’invito di Mattarella alle forze politiche ad evitare le elezioni in piena pandemia.

Conte leader del Movimento 5 Stelle

L’ex premier infine, potrebbe decidere di restare in politica come figura di spicco del Movimento 5 Stelle. Del resto il movimento pentastellato è da tempo alla ricerca di un nuovo leader, e l’ex premier sembra rispondere perfettamente all’identikit richiesto.

Articoli correlati

Back to top button