Cronaca

Covid in Campania, De Luca: “Troppi bambini contagiati, a settembre scuole a rischio”

Forte incremento dei contagi Covid in Campania. Tra i positivi ci sono anche tanti bambini: cosa ha detto il governatore Vincenzo De Luca

Forte incremento dei contagi Covid in Campania. Tra i positivi ci sono anche tanti bambini. “Un boom di contagi in età pediatrica, decine di bambini ricoverati. E abbiamo centinaia di persone del comparto sanitario che sono contagiati. Se continua così nel periodo estivo, da settembre sarà molto pesante. E avremo di nuovo le solite difficoltà, con la riapertura delle scuole”, lo ha detto il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, nel corso della consueta diretta sui social network.

Covid e bambini positivi in Campania: cosa ha detto De Luca sulle scuole

È bene sapere che la situazione è questa ed è grave. Abbiamo un aumento enorme di contagi, ho il dovere di dirvi che la stupidaggine secondo la quale Omicron 5 è poco più di una influenza è una idiozia. È vero che molti hanno sintomi lievi, ma è vero anche che ci sono tanti che sono a letto con febbre alta da 15 giorni, magari a casa ma con problemi non banali”, lo ha detto Vincenzo De Luca. Poi attacca il ministro della Salute Roberto Speranza: “Non è un ministro, è un raccomandatore: non prende decisioni, raccomanda. Raccomanda la mascherina, raccomanda il vaccino. Grazie, c’eravamo arrivati due anni fa”.

Il monito di De Luca

I positivi al Covid reali in Campania sono il doppio dei dichiarati. A sostenerlo è il presidente della regione, Vincenzo De Luca“Quando arriviamo ad avere 10-15 volte più positivi rispetto allo scorso anno, è evidente che i problemi cominciano a diventare seri. Quindi bisogna essere responsabili e indossare la mascherina anche all’aperto, perché nessuno è in grado di sapere se ci sono positivi in circolazione”. A dirlo è il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, a margine della presentazione del suo libro al teatro dell’università di Salerno. “Valutiamo – ribadisce – che i positivi reali siano almeno il doppio di quelli che registriamo. Questo è un altro elemento per cui ho insistito nelle ultime settimane nell’uso della mascherina. È l’unico strumento che abbiamo di protezione, un po’ di fastidio, mi rendo conto che siamo in estate, però questo ‘rompete le righe’ non va bene perché rischiamo di avere problemi seri. Nessuna drammatizzazione, però i numeri sono quelli che sono”, ha aggiunto il governatore campano.


Leggi anche:

Articoli correlati

Back to top button