Cronaca

Covid, Campania terza in Italia per incidenza decessi

Covid, incidenza decessi: la Campania è terza in Italia dopo la Lombardia e il Veneto. È questo il quadro che emerge dallo studio Bes

Covid, incidenza decessi: la Campania è terza in Italia dopo la Lombardia e il Veneto. È questo il quadro che emerge dallo studio Bes elaborato dall’Istat. Prendendo in esame sia la prima che la seconda ondata l’incidenza percentuale dei decessi Covid, sul totale di quelli avvenuti in Italia, è dell’8,1%.

Incidenza decessi, Campania terza dopo Lombardia e Veneto

Il dato emerge anche nel bollettino diramato nella giornata di ieri, 10 marzo, con 26 decessi per un totale da inizio pandemia, di 4mila 576. Registrati, inoltre, 3034 nuovi casi su 25867 tamponi processati (rapporto positivi-tamponi 11,57% ), e 1814 guariti.

La Campania in zona rossa: cosa si può fare?

  • La Campania in zona rossa dall’8 marzo: vietati gli spostamenti interni al Comune, salvo comprovate esigenze. Nei piccoli Comuni con massimo 5mila abitanti saranno consentiti gli spostamenti verso una sola abitazione privata, una sola volta al giorno fra le 5 e le 22 in un raggio di 30 chilometri (eventualmente anche in un’altra Regione) con divieto di spostamento nei capoluoghi di Provincia. Autocertificazione sempre richiesta per qualsiasi spostamento e a qualsiasi ora.
  • Inoltre saranno chiusi i mercati. Aperte le attività dirette alla vendita di soli generi alimentari, prodotti agricoli e florovivaistici. Sarà consentito svolgere attività sportiva esclusivamente nell’ambito del territorio del proprio Comune. Possibile recarsi in un altro Comune solo nel caso in cui l’attività sportiva comporti uno spostamento (per esempio corsa o bicicletta), purché tale spostamento resti funzionale unicamente all’attività sportiva stessa e la destinazione finale coincida con il Comune di partenza.
  • Consentita attività motoria solo nei pressi della propria abitazione in forma individuale. Sospese anche le attività svolte nei centri sportivi all’aperto.
  • Visite ad amici e parenti. Chi vive in zona rossa non può andare a trovare a casa amici e parenti nemmeno una sola volta al giorno, come era invece a Natale.
  • Chiusi parrucchieri, barbieri e centri estetici. È questa la novità dell’ultimo dpcm in vigore dal 6 marzo. Oltre ai centri estetici, saranno chiusi anche barbieri parrucchieri. Infine saranno sospese le attività commerciali al dettaglio, ad eccezione della vendita di generi alimentari e di prima necessità individuati nell’allegato 23 del DPCM 2 Marzo 2021.

Fonte: Quotidiano del Sud

Articoli correlati

Back to top button