Cronaca

Covid in Campania, De Luca: “Pronti a vaccinare 16enni per aprire le scuole”

Covid, in Campania niente vaccini agli studenti. Le parole di De Luca: "Potremmo somministrate solo Pfizer"

Per ora niente vaccini agli studenti in Campania. Lo ha spiegato oggi, venerdì 19 marzo, il governatore Vincenzo De Luca nel corso della consueta diretta settimanale durante la quale è stato affrontato anche il tema dei vaccini anti Covid.

Covid, niente vaccini agli studenti in Campania: ecco perché

“Abbiamo fatto una verifica sulla possibilità di vaccinare i ragazzi sopra i 16 anni, perché questo avrebbe consentito di aprire le scuole. L’unico vaccino che si può somministrare è Pfizer, che però per le dosi limitate che abbiamo deve essere utilizzato per personale sanitario e pazienti fragili, cioè a cui dobbiamo salvare la vita. Quando dovesse essere disponibile un vaccino anche per i ragazzi, noi daremo priorità alla vaccinazione su tutto il mondo della scuola, docenti, non docenti e alunni” ha spiegato De Luca.

Le scuole chiuse

“Capiamo benissimo che le scuole chiuse sono un problema. A volte diventa obbligatorio prendere un tipo di decisione, ma siamo pienamente consapevoli che è un problema per le famiglie e per i ragazzi. Faremo di tutto per aprire quanto prima possibile, ma in condizioni di sicurezza. Abbiamo oggi anche in Campania qualche ragazzo che è in terapia intensiva, 16 o 18 anni, bisogna capire che parliamo di situazioni delicate” ha concluso De Luca.


Tutte le notizie sul coronavirus

Il sito del Ministero della Salute

Articoli correlati

Back to top button