Cronaca

Covid, carenza di bare a Los Angeles a causa delle troppe morti: manca il legname

Un’impresa di pompe funebri di Los Angeles ha affittato un camion-frigo di 15 metri per ospitare le salme in attesa di trovare una soluzione

La pandemia di Covid-19 non sembra cedere di un passo negli Stati Uniti, dove si superano i 20 milioni di casi dall’inizio dell’epidemia e registrano 100mila ricoveri al giorno. Oltre a ciò, continua a salire il numero delle vittime: sono più di 350mila in totale, di cui oltre 26mila soltanto in California, uno tra gli Stati più colpiti dal Coronavirus.

Covid, sale il numero dei morti negli Usa: oltre 26mila solo in California

In California, le vittime del Covid aumentano a un ritmo così allarmante che le pompe funebri di Los Angeles sono a corto di pini per costruire le bare. Secondo quanto riferisce il Daily Beast, un’impresa di pompe funebri della città ha addirittura affittato un camion-frigo di 15 metri per ospitare le salme in attesa di trovare una soluzione.

Troppi morti a Los Angeles: “le pompe funebri non hanno più spazio”

Siamo in crisi e la situazione è disperata“, ha detto Magda Maldonado che gestisce la Continental Funeral Homes. “Le pompe funebri non hanno più spazio per ricevere i cadaveri. Tutti lavorano sette giorni alla settimana più gli straordinari. Siamo esausti“.

La cosa più difficile è dire alle persone in lutto: “No, non possiamo prendere il tuo familiare“, ha precisato Maldonado, che effettua una media di circa 30 rimozioni di corpi al giorno, sei volte il suo tasso normale. I proprietari di camere mortuarie si chiamano a vicenda per vedere se qualcuno può gestire l’eccesso di morti, e la risposta è sempre la stessa: tutti pieni.

Manca il legnale per le bare

Ma esiste anche un altro problema ed è quello della carenza di pini per le bare. “Il legno sta scarseggiando, soprattutto il pino, che è il più economico“, ha detto Auriel Suarez, proprietario della Universal Caskets Manufacturing Corporation di Los Angeles. “In 52 anni di attività, non ho mai visto niente di simile“, ha aggiunto.

(Fonte: Il Corriere)


Tutte le notizie sul coronavirus

Il sito del Ministero della Salute

Articoli correlati

Back to top button