Cronaca

Covid, il premier Draghi interviene sulla questione del vaccino AstraZeneca

Il premier Mario Draghi è intervenuto sulla questione del vaccino anti Covid AstraZeneca e sull'andamento della pandemia in Italia

Il premier Mario Draghi è intervenuto sulla questione del vaccino anti Covid AstraZeneca e sull’andamento della pandemia in Italia. Il presidente del Consiglio interviene al Centro vaccinale anti-Covid di Fiumicino.

Covid, l’intervento del premier Mario Draghi su vaccino AstraZeneca e andamento dell’epidemia

“I ragazzi che lavorano come volontari e in forma permanente hanno il centro vaccinale un posto di speranza. Voglio ringraziare la croce rossa italiana, la Regione Lazio e l’Istituto Spallanzani per l’allestimento del centro. A tutti i medici, va la mia profonda riconoscenza. A distanza di un anno, nell’ultima settimana si sono registrati quasi 150mila persone. Cresce anche il numero delle persone in terapie intensive. Dobbiamo limitare il numero dei morti ed impedire la pressione sugli ospedali. Il ricordo della scorsa primavera è vivo, e dobbiamo fare di tutto per impedirlo. Abbiamo approvato oggi un decreto. Le misure sono necessarie per evitare provvedimenti ancora più stringenti. A queste misure, si accompagna il sostegno del Governo a imprese e famiglie“.  Ha detto il presidente del Consiglio Mario Draghi.

Cosa ha detto il premier Mario Draghi su AstraZeneca

“Ieri l’Aifa ha bloccato un blocco di vaccini AstraZeneca. L’Ema sta esaminando i casi sospetti ed ha consigliato di continuare la somministrazione. Posso assicurare che la campagna vaccinale proseguirà. Il ritmo giornaliero attuale, è di circa 170mila somministrazioni al giorno. L’obiettivo è di accelerare al più presto”. 


Leggi anche:

Articoli correlati

Back to top button