Cronaca

Covid, tutte le nuove zone rosse e arancioni rafforzate in Italia | La situazione regione per regione

Regioni in zona rossa, la situazione regione per regione al 9 marzo. Anche alcuni singoli comuni o intere province sono passate in zona rossa

Quali sono le regioni in zona rossa ad oggi, martedì 9 marzo? Da ieri la mappa dell’Italia è cambiata nuovamente dopo le ordinanze territoriali firmate lo scorso 5 marzo dal Ministro della Salute, Roberto Speranza con il passaggio in zona rossa di Friuli Venezia Giulia Campania oltre a quello del Veneto in zona arancione.

Covid e regioni in zona rossa: la situazione al 9 marzo

Ad oggi, martedì 9 marzo, l’Italia è così suddivisa:

  • nell’area bianca: Sardegna;
  • nell’area gialla: Calabria, Lazio, Liguria, Puglia, Sicilia, Valle d’Aosta;
  • nell’area arancione: Abruzzo, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Marche, Piemonte, Toscana, Provincia Autonoma di Bolzano, Provincia autonoma di Trento, Umbria, Veneto;
  • nell’area rossa: Basilicata, Campania, Molise.

Le province in zona rossa

Regioni ma non solo. Anche alcuni singoli comuni o intere province sono passate in zona rossa su indicazioni di ordinanze regionali per l’emergenza Covid. Da mercoledì 10 marzo a domenica 14 marzo nelle Marche anche le province di Pesaro Urbino e Fermo infatti saranno zona rossa.

Ad annunciarlo è stato il governatore Francesco Acquaroli che aveva già preso lo stesso provvedimento per le province di Ancona e Macerata nei giorni scorsi. “Abbiamo effettuato la valutazione dei dati settimanali della pandemia nella regione. I numeri indicano il forte incremento di casi anche nelle province di Pesaro e Urbino e di Fermo, che mostrano una tendenza di crescita molto elevata seppure per poco non raggiungano la soglia di 250 casi ogni 100mila abitanti”. In zona rossa anche le province di Rimini, Forlì-Cesena e Ravenna aggiuntisi alla città metropolitana di Bologna e la provincia di Modena in Emilia-Romagna. Nel Lazio Frosinone e provincia sono zona rossa fino al 21 marzo.

Le regioni in zona arancione rafforzata

Va segnalato poi il “caso” della Lombardia, dallo scorso 5 marzo in zona arancione scuro su decisione del governatore Attilio Fontana. Anche il Piemonte è in fascia arancione rafforzato per cui valgono le regole della zona arancione ma con ulteriori restrizioni. Infine la provincia autonoma di Bolzano secondo il monitoraggio è arancione, ma resta in vigore un’ordinanza che prevede un lockdown duro fino al 14 marzo.

Le zone rosse rafforzate in Campania

Anche in Campania sono state istituite delle mini zone rosse rafforzate. Lo hanno deciso i sindaci di Santa Maria la Carità, Gragnano Castellammare di Stabia. 


Tutte le notizie sul coronavirus

Il sito del Ministero della Salute

 

Articoli correlati

Back to top button