Cronaca

Covid, ritardo vaccini: “l’Italia intraprenderà un’azione legale contro Pfizer”

Taglio e il ritardo nella consegna delle dosi dei vaccini, l'Italia intraprenderà un'azione legale contro Pfizer. Lo ha annunciato Arcuri

Taglio e il ritardo nella consegna delle dosi dei vaccini, l’Italia intraprenderà un’azione legale contro Pfizer. Lo ha annunciato in una nota il Commissario straordinario per l’emergenza Covid Domenico Arcuri.

Azione legale contro Pfizer per il ritardo dei vaccini

Gli impegni contrattuali sottoscritti da Pfizer, ha dichiarato Arcuri, prevedono che l’Italia riceva entro il 31 marzo 8.635.154 dosi, come indicato nel primo ordine, e una quota delle 6.642.991 dosi indicate nell’ordine aggiuntivo.

Al momento, ha spiegato ancora Arcuri, Pfizer dovrebbe consegnare all’Italia entro il 15 febbraio 3.885.570 dosi, “pari al 45% dell’ordine iniziale e ad una percentuale sensibilmente inferiore considerato quello aggiuntivo”.

Sempre che vengano rispettati gli impegni presi, cosa “mai accaduta dell’inizio dell’esecuzione del contratto”. Tutte informazioni che gli uffici del Commissario hanno messo in un dossier già condiviso con l’Avvocatura generale dello Stato in modo da “valutare – ha detto Arcuri – i diversi profili di responsabilità in caso di inadempienza e le possibili azioni da intraprendere a tutela degli interessi del Paese e dei cittadini”.

Articoli correlati

Back to top button