Cronaca

Cuneo, trenta ragazzi intossicati da monossido di carbonio: operazione di salvataggio in corso

Sono in corso le operazioni di salvataggio da parte dei vigili del fuoco

Cinquanta ragazzi sono rimasti intossicati da monossido di carbonio in un rifugio alpino in provincia di Cuneo: sono in corso le operazioni di salvataggio da parte dei vigili del fuoco. Lo riporta La Repubblica.

Cuneo, ragazzi rimasti intossicati da monossido di carbonio

Cinquanta ragazzi sono rimasti intossicati da monossido di carbonio in un rifugio alpino in località Bersezio ad Argentera: sono in corso le operazioni di salvataggio da parte dei vigili del fuoco. Presenti anche il personale sanitario. Non si hanno ancora notizie sulle condizioni di salute dei giovani.

Gli accertamenti

Secondo accertamenti approfonditi sarebbe stata in realtà un’intossicazione alimentare (non da monossido di carbonio) ad aver causato il malore di circa 50 ragazzi (in precedenza si era parlato di soli 30 ragazzi) soccorsi da pompieri e sanitari nel rifugio. Tutti sono stati trasportati in ospedale per gli accertamenti del caso.

Articoli correlati

Back to top button