CronacaEconomia

De Luca: in Campania pensioni minime a 1000 euro per due mesi

Pensioni minime per anziani a mille euro per due mesi in Campania, lo ha annunciato il presidente regionale Vincenzo De Luca, varando il piano anti-crisi per il Coronavirus. “Vale oltre 604 milioni di euro il piano regionale per la crisi – spiega il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca – e aiuterà famiglie, disabili, imprese e professionisti e tutti quelli che stanno pagando un prezzo pesante per la crisi. Ma questo sforzo enorme non servirà a niente se non usciremo dall’epidemia. Rilancio l’appello a tutti ad avere il massimo di responsabilità e rigore. Se non sarà così, dovremo soffrire ancora a lungo. Sburocratizzeremo al massimo le procedure. In Italia per passare dai programmi ai soldi in tasca ci vogliono epoche storiche, noi vogliamo fa arrivare da subito le risorse economiche. Cercheremo di avere misure non ripetitive rispetto a quelle nazionali”.

Pensioni minime a mille euro per due mesi

Per i prossimi due mesi in Campania nessuna pensione sarà sotto i mille euro. Ci sarà un bonus di 5-600 euro aggiuntivo per i mesi di aprile e maggio, se ci si riesce in tempo con l’Inps, altrimenti per maggio e giugno. La platea è di 70mila persone.

Per le politiche sociali l’investimento di 272 milioni di euro dalla Regione con un bonus per le persone con disabilità non gravissime, per i bambini autistici, si tratta di 51mila famiglie. Ognuna avrà un bonus di 600 euro con un importo di 30 milioni. Si individuerà la platea tramite le Asl.

“Prevediamo ancora -conclude De Luca – anche un sostegno ai piani sociali di zona, che dovrebbero garantire le politiche sociali con contributi dei Comuni, che però spesso non versano un euro. Per le disabilità gravissime per le persone non autosufficienti abbiamo stanziato 39 milioni di euro. Alla rete complessiva dei servizi sociali territoriali diamo 57 milioni di euro”.

Articoli correlati

Back to top button