Economia

Bonus Tv sale a 50 euro, a chi spetta e come ottenerlo

Il decreto Aiuti bis ha aumentato lo sconto per acquistare una televisione che rispetti gli standard del nuovo digitale terrestre

Tra le novità del decreto Aiuti bis c’è l’aumento del bonus Tv che passa da 30 euro a 50 euro. L’agevolazione è stata prevista dal Governo per dare un aiuto alle famiglie che devono acquistare un nuovo televisore o un decoder di ultima generazione per adeguarsi agli standard del nuovo digitale terrestre.

Il Bonus Tv è diretto ai nuclei familiari con ISEE inferiore a 20mila euro e può essere appunto usato per l’acquisto di una nuova televisione o di un decoder di ultima generazione. Sempre in sostegno alle famiglie c’è anche il Bonus rottamazione Tv, pari al 20% del prezzo d’acquisto del nuovo televisore e fino a un massimo di 100 euro; non è previsto alcun limite ISEE, ma sarà riconosciuto una sola volta per nucleo familiare e a condizione che si rottami un vecchio televisore.


decreto-aiuti-bis-bonus-tv-nuovo-importo


Decreto Aiuti Bis, come cambia il bonus tv: nuovo importo

Per gli ultrasettantenni, invece, è prevista la consegna da parte di Poste Italiane di un decoder del valore di 30 euro direttamente a casa, ma soltanto a favore degli over 70 che percepiscono un assegno pensionistico annuo inferiore ai 20 mila euro

Tornando al Bonus Tv, questo sarà attivo fino alla fine del 2022 e consiste in uno sconto da richiedere al venditore sul prezzo dell’apparecchio e viene erogato dal Ministero dello Sviluppo Economico. Lo sconto può essere richiesto per acquistare TV o decoder per il digitale terrestre, e TV e decoder satellitari conformi alle norme. Il bonus è applicabile a prodotti già scontati dal venditore ed è valido anche per acquisiti online

Come richiedere il bonus tv

La legge di Bilancio 2018 ha previsto un contributo a favore dei cittadini per l’acquisto di apparecchi televisivi di nuova generazione, compatibili con il nuovo standard del digitale terrestre DVT-B2 (bonus tv-decoder).
La legge di Bilancio 2021 ha inoltre previsto un contributo per l’acquisto di apparecchi televisivi di nuova generazione, previo avvio a riciclo di quelli obsoleti (bonus rottamazione tv).

Infine, la legge di Bilancio 2022 ha introdotto una nuova agevolazione che prevede la consegna gratuita, direttamente a casa, di un decoder di nuova generazione per cittadini di età pari o superiore ai settanta anni, titolari di un trattamento pensionistico non superiore a 20 mila euro annui (bonus decoder “a casa”).



Bonus tv-decoder

  • è concesso per l’acquisto, dal 18 dicembre 2019 al 31 dicembre 2022, di apparecchi televisivi compatibili con lo standard di trasmissione DVB-T2;
  • è riconosciuto, una sola volta per ciascun nucleo familiare e per l’acquisto di un solo apparecchio nel periodo di riferimento, ai cittadini residenti in Italia, appartenenti a nuclei familiari per i quali il valore dell’ISEE, risultante da una dichiarazione sostitutiva unica (DSU) in corso di validità, non è superiore a 20.000 euro o, in alternativa, ai cittadini che al 31 dicembre 2020 risultino di età pari o superiore a settantacinque anni, residenti in Italia, ed esenti dal pagamento del canone tv ai sensi dell’articolo 1, comma 132, della legge n. 244 del 2007;
  • è riconosciuto sotto forma di sconto praticato dal venditore dell’apparecchio sul relativo prezzo di vendita, comprensivo di IVA, per un importo pari a 30 euro o pari al prezzo di vendita se inferiore.

decreto-aiuti-bis-bonus-tv-nuovo-importo


Bonus rottamazione tv

  • è concesso una sola volta, dal 23 agosto 2021 al 31 dicembre 2022, per l’acquisto di un solo apparecchio televisivo, a fronte della rottamazione di un apparecchio obsoleto, cioè acquistato prima del 22 dicembre 2018;
  • i beneficiari sono i cittadini che versano il canone TV mediante la bolletta elettrica oppure tramite modello F24 o i cittadini che al 31 dicembre 2020 risultino di età pari o superiore ai settantacinque anni, residenti in Italia, ed esenti dal pagamento del canone tv ai sensi dell’articolo 1, comma 132, della legge n. 244 del 2007;
  • è riconosciuto sotto forma di sconto praticato dal venditore dell’apparecchio televisivo sul prezzo di vendita, per un importo pari al 20% per cento del prezzo, entro l’importo massimo di 100 euro.

Il bonus “tv-decoder” e il bonus “rottamazione tv” sono cumulabili tra loro.

Bonus decoder “a casa”

  • è previsto per cittadini di età pari o superiore ai 70 anni e con un trattamento pensionistico non superiore a 20 mila euro annui;
  • non possono beneficiare della consegna gratuita del decoder i cittadini che abbiano già fruito del bonus tv-decoder. L’agevolazione è invece cumulabile

Articoli correlati

Back to top button