Cronaca
Trending

Il governo approva il nuovo decreto: dal 16 gennaio al 5 marzo vietati spostamenti tra regioni

Approvato il decreto Covid, c'è il divieto di spostamento tra regioni dal 16 gennaio al 5 marzo: zona arancione per regioni ad alto rischio

Confermato il divieto di spostamento tra regioni nel nuovo decreto anti Covid. Il Governo ha approvato le nuove misure che entreranno in vigore il prossimo 16 gennaio, quando scatterà il divieto di spostamento da una regione all’altra fino al 5 marzo.

Decreto Covid approvato, c’è il divieto di spostamento tra regioni

Nella serata di ieri, mercoledì 13 gennaio, è stato convocato il Consiglio dei Ministri durante il quale è stato dato il via libera al provvedimento che limiterà i movimenti dei cittadini anche in zona gialla. Le regioni che hanno un livello di rischio “alto” passeranno direttamente in zona arancione

I divieti per le seconde case

Dal 16 gennaio al 5 marzo sarà vietato raggiungere le seconde case fuori regione. Se si risiede in zona arancione sarà vietato raggiungere le seconde case fuori dal proprio comune di residenza. Prevista una deroga per recuperare oggetti o materiale indispensabile.


covid-bozza-dl-spostamenti-regioni-vietati-5-marzo


Visite in due persone

Confermata la regola in vigore già a Natale. In sintesi “in ambito regionale, lo spostamento verso una sola abitazione privata abitata è consentito, una volta al giorno, in un arco temporale compreso fra le ore 5 e le 22, e nei limiti di due persone ulteriori rispetto a quelle ivi già conviventi, oltre ai minori di anni 14 sui quali tali persone esercitino la potestà genitoriale e alle persone disabili o non autosufficienti conviventi”.

Quando si passa in fascia bianca

La fascia bianca, ovvero la zona in cui c’è quasi una totale libertà, necessita di parametri precisi: “Scenario di tipo 1 e con un livello di rischio basso con una incidenza settimanale dei contagi, per due settimane consecutive, inferiore a 50 casi ogni 100mila abitanti”.


Tutte le notizie sul coronavirus

Il sito del Ministero della Salute

Paolo Siotto

Giornalista pubblicista dal 2015, collabora per l'Occhio da giugno 2019 dopo diverse esperienze con testate locali tra cui il quotidiano Metropolis. Redattore per SalernitanaNews, nel tempo libero ama dedicarsi alla buona musica.

Articoli correlati

Back to top button