Economia

Mattarella ha firmato il decreto legge carburanti: ecco cosa prevede

Multe fino a 6mila euro per i gestori degli impianti

Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha firmato ed emanato il decreto legge sulla trasparenza del prezzo dei carburanti varato dal Consiglio dei ministri martedì scorso. Già oggi il provvedimento verrà pubblicato in Gazzetta ufficiale.

Decreto legge carburanti, Mattarella ha firmato: cosa prevede

Ma cosa prevede il decreto benzina? In primo luogo, multe da 500 a 6mila euro per i gestori degli impianti di carburante che non comunicheranno i loro prezzi e non esporranno nel proprio punto vendita i prezzi medi calcolati dal ministero delle Imprese.

Nel testo bollinato del decreto sulla trasparenza dei prezzi si legge: “Dopo la terza violazione può essere disposta la sospensione dell’attività per un periodo non inferiore a sette giorni e non superiore a 90 giorni”. L’accertamento è affidato alla Guardia di Finanza e l’irrogazione delle sanzioni al Prefetto.

Il prezzo medio pubblicato sul sito del Mimit: un mese per i cartelloni

Inoltre, su base regionale, sul sito del ministero delle Imprese e del made in Italy sarà pubblicato il prezzo medio dei carburanti. A disporlo, è il decreto sulla trasparenza dei prezzi in cui si precisa che “la frequenza, le modalità e la tempistica delle comunicazioni”. I benzinai avranno poi altri 15 giorni per adeguare la cartellonistica presso ogni punto vendita, anche autostradale.

Articoli correlati

Back to top button