Cronaca

Decreto Ristori: esonero contributivo per la filiera agricola, della pesca e dell’acquacoltura

Approvato da Cdm Decreto Ristori, che prevede un pacchetto di aiuti da 4-5 miliardi, finanziati recuperando risorse inutilizzate in bilancio

È stato approvato da Cdm Decreto Ristori, che prevede un pacchetto di aiuti da 4-5 miliardi, finanziati recuperando risorse inutilizzate in bilancio. È attorno ad essi che ruota il punto focale del nuovo decreto.

Dl Ristori: esonero contributivo per la filiera agricola, della pesca e dell’acquacoltura

Per le aziende della filiera agricola, della pesca e dell’acquacoltura è previsto per il mese di novembre 2020 l’esonero dal versamento dei contributi previdenziali e assistenziali, esclusi premi e contributi dovuti all’INAIL. Il medesimo esonero è riconosciuto anche a imprenditori agricoli, coltivatori diretti, mezzadri e coloni.

Articoli correlati

Back to top button