Cronaca

Torino, uccide la moglie e il figlio di 5 anni: “Vi porto via con me” | Lei voleva lasciarlo

Cosa sappiamo del delitto di Carmagnola: come Riccio ha ucciso la moglie e il figlio prima di tentare il suicidio

Emergono dettagli sul terribile delitto di Carmagnola dove Alexandro Riccio ha ucciso la moglie Teodora Casasanta e Ludovico, il figlio di 5 anni. Poi il 39enne ha tentato il suicidio lasciandosi cadere dal balcone di casa intorno alle 3 della scorsa notte quando i carabinieri hanno arrestato l’uomo, accusato di duplice omicidio.

Delitto di Carmagnola: Alexandro Riccio ha ucciso la moglie Teodora Casasanta ed il figlio 

Attualmente l’uomo, non in pericolo di vita, è ricoverato al Cto di Torino, piantonato in stato di fermo dagli stessi militari dell’Arma intervenuti su segnalazione dei vicini di casa. I tecnici del Nucleo Investigativo del Comando provinciale di Torino stanno effettuando i rilievi del caso.

La moglie voleva lasciarlo

Teodora Casasanta aveva deciso di lasciare il marito secondo quanto emerso dai primi accertamenti dei carabinieri del Comando provinciale di Torino, intervenuti sul posto dopo l’allarme dato dal vicino di casa. Il 39enne non avrebbe dunque accettato la scelta della donna, sua coetanea ed operatrice socio-sanitaria.

Il biglietto lasciato

Riccio ha lasciato un biglietto nel quale, stando a quanto riportato da Il Mattino, l’uomo si dice deluso per il rapporto di coppia e dichiara tutto il suo amore per le due vittime. “Vi porto via con me” ha scritto prima di tentate il suicidio tagliandosi le vene e buttandosi dal balcone. Riccio avrebbe anche ingerito un liquido, per il quale sta per essere sottoposto a visita specialistica. La prognosi, al momento, è di 60 giorni.

Articoli correlati

Back to top button