Cronaca

“Impagnatiello ha disturbi narcisistici”: la consulenza della difesa che potrebbe portare alla perizia psichiatrica

Alessandro Impagnatiello ha disturbi narcisistici, al momento dell’omicidio ha percepito Giulia Tramontano come sua nemica”: la consulenza della difesa che potrebbe portare alla perizia psichiatrica.

Omicidio Tramontano, la difesa chiederà la perizia psichiatrica per Alessandro Impagnatiello?

L’ex barman è accusato di aver ucciso Giulia Tramontano e il suo piccolo Thiago. La difesa però potrebbe chiedere la perizia psichiatrica per Impagnatiello. Per il consulente della difesa infatti l’uomo aveva provato un «orgasmo narcisistico» all’idea di essere desiderato da due donne e avrebbe «importanti disturbi narcisistici, ossessivi e paranoidei».

L’uomo, considera sempre il consulente, al momento dell’omicidio avrebbe percepito Giulia non «lucidamente» come «compagna di vita» e «madre del figlio che stava per nascere» ma come la «nemica che aveva minato e poi mandato a pezzi la sua quotidianità» (Impagnatiello però, dell’udienza del 27 maggio, ha smentito questa interpretazione). «Godimento» e «orgasmo narcisistico» Impagnatiello li avrebbe provati anche dal «sentirsi concupito da una femmina più giovane di Giulia» con cui intratteneva una «relazione» e dall’essere «in grado di gestire le due donne, l’una all’insaputa dell’altra».

Per il consulente «è come se si fosse detto, ammirandosi allo specchio, “guarda come sono bravo a gestire due donne, senza che loro sappiano l’una dell’altra… Sono proprio bravo”». Secondo la consulenza dietro «l’efferata e crudele» delitto ci sarebbe stato «l’odio distruttivo» del «maschio onnipotente con in pugno la quotidianità» di due donne che «si è trovato improvvisamente a essere un maschio fragile, in balia delle due, delle loro rivelazioni e infine da loro scoperto nelle sue bugie a raffica e nelle sue manipolazioni».

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio