Cronaca

Dipendenti statali, da lunedì si torna in ufficio: addio smart working

I dipendenti statali tornano in ufficio, addio allo smart working. È uno degli effetti del Recovery Plan su iniziativa di Brunetta

dipendenti statali tornano in ufficio da lunedì 3 maggio. Sarà questo uno degli effetti del Recovery Plan, il cui piano verrà presentato oggi dal governo italiano, tra i primi a consegnare il suo programma a Bruxelles. La prima conseguenza pratica di rilievo, è che se non ci saranno intoppi, entro la fine dell’estate arriveranno nelle casse del Tesoro i primi 23 miliardi di euro come riportato da Il Messaggero.

Recovery Plan, i dipendenti statali tornano in ufficio

Nel testo è stata affrontata anche la questione relativa allo smart working per i dipendenti pubblici. In particolar modo, il provvedimento voluto da Renato Brunetta elimina da subito l’obbligo per le amministrazioni pubbliche di tenere in lavoro agile almeno il 50% dei dipendenti.

Si riparte da lunedì 3 maggio

In sintesi, dopo la pubblicazione in Gazzetta del provvedimento (probabilmente lunedì 3 maggio), i capi degli uffici potranno richiamare al lavoro in presenza tutti i dipendenti di cui riterranno di aver bisogno. Un ritorno in presenza che – ovviamente – dovrà avvenire in sicurezza, con il rispetto delle distanze e con tutti i dispositivi di protezione individuale. Lo smart working potrà comunque essere concesso fino alla fine di quest’anno, in modalità semplificata.


Tutte le notizie sul coronavirus

Il sito del Ministero della Salute

Articoli correlati

Back to top button