Cronaca

Vice parroco lascia la chiesa per una donna: “Mi è bastato rivederla e mi sono innamorato”

Don Samuele Biondini e don David Tacchini, per amore svestono la tonaca. Innamorati di due donne, la loro storia fa il giro d'Italia

La storia di don Samuele Biondini e del vicario don David Tacchini ha fatto il giro d’Italia. Il parroco ed il vicario di Città di Castellano hanno abbandonato l’abito talare per amore di due donne. Amore a seconda, almeno per David che ha confessato agli amici: “Quando l’ho rivista me ne sono innamorato di nuovo”.

Dopo quello di don Riccardo Ceccobelli, ex parroco di Massa Martana che ha lasciato il sacerdozio per amore, ecco che a Città di Castello parroco e vice parroco scelgono di abbandonare la tonaca perchè innamorati di due donne. Don David Tacchini e don Samuele Biondini hanno scelto di dire addio all’abito talare, il primo è stato don Tacchini la cui decisione, secondo il vescovo di Città di Castello, monsignor Domenico Cancian, risale “quasi a un anno fa”.

Don Samuele Biondini e don David Tacchini lasciano la tonaca per amore

Dal 15 maggio la parrocchia di San Pio X, in uno dei più popolosi quartieri a ridosso del centro di Città di Castello, dpvrà fare a meno del parroco e del vice parroco. Don David Tacchini e don Samuele Biondini, infatti, hanno scelto di abbandonare il sacerdozio e seguire il cuore. Entrambi, infatti, avrebbero deciso di tornare allo stato laicale perchè si sarebbero innamorati di due donne.

Diventano così tre, in circa un mese, i casi di abbandono dell’abito talare in Umbria, dopo quello che aveva visto protagonista, nelle settimane scorse, don Riccardo Ceccobelli, l’ormai ex parroco di Massa Martana che ha lasciato il sacerdozio per amore.


 

citta-di-castello-parroco-vice-parroco-innamorati-lasciano-tonaca-cosa-e-successo


La storia

Protagonisti di questa storia sono don Samuele Biondini, 50 anni responsabile della parrocchia di San Pio X che il suo vicario Don David Tacchini, di 40 il quale, fino ad oggi, ha continuato a operare in una Casa di carità dell’Altotevere insieme a una giovane suora laica.

Articoli correlati

Back to top button