Cronaca

Donald Trump bandito da Twitter “per sempre”: la decisione del social network

Trump non potrà neppure creare un nuovo account se dovesse ricandidarsi

L’account di Donald Trump è stato rimosso da Twitter per sempre. L’ex presidente degli Stati Uniti non potrà creare un nuovo account sulla piattaforma nemmeno se tornasse a candidarsi. A chiarirlo il direttore finanziario di Twitter Ned Segal, intervistato da Cnbc: “Se vieni rimosso dalla piattaforma, vieni rimosso dalla piattaforma. Ricordatevi che la nostra politica ha come principio quello di garantire che non venga permesso l’incitamento alla violenza“.

Trump e la rimozione da Twitter: la decisione definitiva

La sospensione permanente è la ‘sanzione’ più dura prevista da Twitter, che non si può aggirare, come spiegato nell’help center di Twitter. Il provvedimento è arrivato il 9 gennaio scorso, a tre giorni dall’assalto a Capitol Hill “incitato” dal presidente, secondo i pubblici ministeri che ne hanno chiesto l’impeachment.

I Tweet di Trump e l’assalto a Capitol Hill

Sono stati 2 i tweet che hanno portato Twitter a prendere la decisione di rimuovere definitivamente l’account di Donald Trump. Nel primo il magnate aveva dichiarato: “I 75.000.000 di grandi patrioti americani che hanno votato per me, United Staste First e Make America Great Again, avranno una Voce da gigante in futuro. Non subiranno mancanze di rispetto o trattamenti ingiusti in alcun modo o forma!“.

Nel secondo, il presidente uscente aveva annunciato: “A tutti quelli che me lo hanno chiesto, non andrò all’inaugurazione del 20 gennaio“, riferendosi all’insediamento del presidente eletto Joe Biden.

Articoli correlati

Back to top button