Cronaca

Rimini, 68enne morta per il morso di un gatto randagio: “Infezione scambiata per artrosi”

Sarebbe morta per un’infezione causata dal morso di un gatto randagio una donna di 68 anni originaria di Santarcangelo di Romagna (Rimini) trovata senza vita lo scorso 13 settembre nella sua abitazione. La donna era stata visitata più volte in ospedale e mandata a casa per “artrosi”.

Rimini, donna morta per un’infezione causata dal morso di un gatto: indaga la Procura

Sulla morte della 68enne, originaria di Santarcangelo di Romagna in provincia di Rimini, è stata aperta un’indagine per omicidio colposo da responsabilità medica a carico di ignoti. La donna venne trovata priva di vita lo scorso 13 settembre nel suo appartamento. Poiché nei giorni precedenti era stata visitata in ospedale e puntualmente dimessa i familiari hanno presentato un esposto.

Il 9 settembre la donna aveva iniziato a lamentare un dolore alla spalla destra, costante e cosi forte da impedirle di muovere il braccio. La 68enne chiama, dunque, il 118 e viene trasferita al pronto soccorso di Rimini.

Le dimissioni per “artrosi”

La donna viene visitata al pronto soccorso di Rimini e i medici le diagnosticano una “severa artrosi” e la mandano a casa con una terapia a base di cortisone. Nonostante la terapia il dolore aumenta e la 68enne torna in ospedale.

I medici parlano ancora di artrosi e raccomandano una visita specialistica in ortopedia. La donna si sottopone al controllo specifico e anche ad un altro controllo col medico di base. Quest’ultimo propone il ricovero. Il giorno dopo la donna viene trovata morta in casa.

L’indagine

Dopo l’esposto presentato dai familiari la Procura ha dunque aperto un fascicolo ed è stata disposta l’autopsia. Dall’esame è emersa un’infezione batterica nata proprio dalla spalla. La stessa dove, pochi giorni prima, era stata morsa da un gatto randagio incontrato durante una passeggiata in campagna. Si attendono ulteriori esami per accertare se la 68enne sia deceduta a causa del morso.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio