Cronaca

Donna uccisa ad Ardea, il figlio arrestato per omicidio aggravato

Donna uccisa ad Ardea, arrestato il figlio di Graziella Bartolotta: la morte della donna era riconducibile a tre colpi violentissimi

È stato arrestato il figlio di Graziella Bartolottala donna uccisa ad Ardea. La 68enne era stata trovata in bagno, a terra, in una pozza di sangue e con una profonda ferita alla testa il 29 settembre scorso in casa a Tor San Lorenzo, frazione del comune di Ardea. Dopo l’autopsia e le indagini i carabinieri della compagnia di Anzio hanno arrestato il figlio della donna.

Donna uccisa ad Ardea, arrestato il figlio di Graziella Bartolotta

Dall’autopsia è emerso che la morte della donna era riconducibile a tre colpi violentissimi inferti con un corpo contundente alla testa. Per gli inquirenti a colpirla sarebbe stato il primogenito della vittima. La procura di Velletri ha chiesto e ottenuto dal gip una ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di Fabrizio Rocchi. Nei prossimi giorni sarà sottoposto a interrogatorio di garanzia. È accusato di omicidio aggravato.


donna-uccisa-ardea-arrestato-figlio-chi-e-nome
Graziella Bartolotta

La difesa

Si era difeso dall’accusa di omicidio Fabrizio Rocchi, figlio dell’anziana trovata morta nella sua casa ad Ardea.  “Ho preso la mia bustina, sono andato su da mamma, ci siamo fumati una sigaretta, io le ho rubato un goccio di caffè m’ha pure strillato, l’ho salutata e sono uscito. Sono andato dal tabaccaio, ho comprato un gratta e vinci, ho pure vinto, mi sono ricordato che avevo dimenticato il planning del lavoro, quindi sono tornato a prenderlo” ha raccontato a Quarto Grado.

Articoli correlati

Back to top button